Stampa
13
Mag
2007

DA SAVONA 32 TRENI PER IL METRO' DI SHANGHAI

Pin It

La Cina, "celeste impero" del ventunesimo secolo, forte del suo boom economico e dei suoi tassi di crescita annuale a due cifre, si conferma una volta di più fonte di interessanti commesse per le aziende liguri dei trasporti di massa. Con una popolazione sempre più concentrata nella ricca fascia costiera, infatti, la Repubblica popolare considera la creazione di una vasta ed efficiente rete di trasporti pubblici una sfida da vincere a ogni costo.
Tale intendimento si è tradotto in un ordine per 192 vetture "Movia" per metropolitana, recapitato dalla "Shanghai mass transit line 7 development company" (sussidiaria della "Shanghai Shentong metro") alla joint-venture formata da Bombardier transportation, "Changchun Bombardier Rc" e "Bombardier Cpc propulsion systems", che andranno a rafforzare il parco mezzi della sotterranea di Shanghai.
Il contratto, approssimativamente del valore di 150 milioni di euro, riserva a Bombardier transportation una "fetta" di poco superiore a un terzo del totale (51 milioni) e prevede la consegna dei treni fra la primavera del 2008 e la fine del 2009.