Stampa
14
Set
2010

EDILIZIA: SOLO UNA SOCIETA' SU DUE IN UTILE

Pin It

La strada verso la ripresa economica è ancora abbastanza tortuosa per la maggior parte dei distretti della filiera industriale italiana, ma quella che si è abbattuta sul comparto dell’EDILIZIA è una vera e propria burrasca.  Sono queste le nuove indicazioni emerse dall’analisi realizzata dal “Centro Studi Economico e Finanziario ESG89”, che da oltre vent’anni analizza i risultati conseguiti delle migliori società di capitali italiane.


I dati analizzati, che fanno naturalmente riferimento ai bilanci 2009, riflettono una situazione di difficoltà rispetto all’esercizio precedente. Su un campione composto da 1000 Best Companies, soltanto il 44% delle società ha dimostrato un’efficace tenuta aumentando il proprio giro d’affari. Una leggera ventata di ottimismo viene invece restituita dai dati riferiti alla redditività, i quali indicano che poco più di una realtà su due (56%) ha chiuso l’ultimo esercizio in Utile. Redditività e flussi di cassa delle aziende sono caduti e le stime sulle performance future sono diventate carta straccia. La struttura finanziaria si è indebolita e numerose aziende hanno sfiorato il dissesto. Un frangente certamente complicato per il settore, che però nutre ampie aspettative di miglioramento legate magari allo sviluppo di mercati diversi e di nuove tendenze con la Green Edilizia.

(Centro Studi Economico e Finanziario Esg89)