Stampa
11
Nov
2009

ESG89. GOMMA- RAVENNA NEL 2008 TIEN, NEL 2009 ARRETRA

Pin It

Determinare quali sono le realtà che sono riuscite a rimanere a galla in questo contesto di recessione. Questa è la missione dell’analisi realizzata dal “Centro Studi Economico e Finanziario ESG 89” in merito al comparto Gomma-Plastica nella provincia di Ravenna. Lo studio è stato condotto esaminando i dati di bilancio relativi all’esercizio 2008, di un campione rappresentativo composto da 18 Top Aziende, con fatturato superiore a 3mln di euro. I risultati che riguardano il valore della produzione, evidenziano una situazione singolare, rispetto al quadro generale: ben 2 aziende su 3, infatti, hanno incrementato nel corso dell’ultimo esercizio il proprio giro d’affari. Stesse conclusioni positive possono essere desunte dai dati connessi alla redditività, dato che il 72% degli operatori del settore ha chiuso il bilancio 2008 in Utile. L’altra faccia della medaglia, invece, è rappresentata in primis dalle aziende che sono riuscite a concretizzare un Trend di crescita sul valore degli Utili Netti: solamente il 22% del campione; oltre che dagli indici riguardanti il rapporto col Sistema del Credito. Il valore relativo al 2007, infatti, ha subìto un ulteriore aumento nel corso dell’ultimo anno: se nel 2007 il 6% delle società registrava un rapporto tra Oneri e Fatturato superiore alla soglia critica del 3%, oggi sono ben il 17% (+11% l’incremento in un solo anno). Il periodo di recessione sta finendo, ma la ripresa sarà lenta se le Banche non immettono presto liquidità nel sistema. A tal proposito Confindustria Ravenna ha promosso un accordo, che verrà sottoscritto tra Confindustria Ravenna e Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna che prevede particolari agevolazioni per la piccola industria.
Un ulteriore contributo dell’associazione per affrontare con i dovuti strumenti finanziari l’attuale momento economico. Questo intervento – ha commentato nei giorni scorsi il presidente di Confindustria Ravenna Giovanni Tampieri - si colloca nell’ambito di un più ampio lavoro di confronto e dialogo che la nostra associazione sta portando avanti già da tempo con il sistema bancario locale per facilitare la relazione tra banca e impresa. Siamo fermamente convinti che bisogna rivolgere la massima attenzione al mondo del credito, soprattutto in un momento come l’attuale, reso ancora difficile, nonostante la tiepida ripresa economica, da scenari finanziari profondamente mutati e da fattori congiunturali che impongono alle imprese nuove spinte propulsive.
Nonostante le iniziative promosse per favorire l’accesso al credito da parte delle aziende, consentendo loro di assicurarsi iniezioni di liquidità attraverso dei prestiti, esistono delle società che sono riuscite ugualmente a realizzare nell’ultimo esercizio delle performance economiche di tutto rispetto. Esempi come RESINPLAST RAVENNA Spa di Ravenna, che consegue una crescita congiunta del valore della produzione, pari 13.816.439 euro (+3,4%), e dell’Utile Netto. Anche MIXER Spa di Bagnacavallo, ottiene un incremento del 10% sul Fatturato (23.774.200 euro) e del 47% sugli Utili. Inoltre, l’impresa EVERCOMPOUNDS Spa di Fusignano che realizza ricavi per 43.230.436 euro con un Trend positivo di crescita del 14% rispetto al precedente esercizio e VULCAFLEX Spa di Cotignola, un gruppo da 88.927.706 euro di Fatturato, che fa registrare uno score impressionante sugli Utili, passando da una perdita d’esercizio nel 2007 ad un valore di 5.510.414 euro concretizzato nell’ultimo anno.

 
*Il “Centro Studi Economico e Finanziario ESG 89” analizza da oltre 15 anni i bilanci delle prime 200.000 società di capitali italiane (Spa, Srl e Cooperative) e periodicamente offre ai media italiani e internazionali tutte le curiosità e i numeri oggetto delle analisi. I dati contabili relativi alle singole imprese sono desunti da varie fonti ufficiali (camerali e bancarie) e più in particolare dai bilanci depositati presso le Camere di Commercio. Tuttavia la memorizzazione dei dati, quantunque effettuata con sistemi computerizzati, può non corrispondere al dato reale. Non tutte le imprese avente l'obbligo del deposito del bilancio d'esercizio presso la competente Camera di Commercio, sono inserite in classifica. Il “Centro Studi Economico e Finanziario ESG89” non assume alcune responsabilità per un utilizzo di quanto riportato nel presente c.stampa diverso dal mero indicativo.