Stampa
26
Apr
2010

GRUPPO MEDITERRANEA DELLE ACQUE S.P.A.: L'ASSEMBLEA APPROVA IL BILANCIO

Pin It

L’assemblea degli azionisti di Mediterranea delle Acque - società del Gruppo Iride operante nel settore dei servizi idrici integrati e quotata al Mercato Telematico della Borsa Italiana - riunitasi oggi a Genova ha approvato il bilancio d’esercizio al 31/12/2009.
Ricavi consolidati a 130 milioni di Euro, in aumento dello 0,5% rispetto ai 129,3 milioni di Euro registrati al 31/12/2008, margine operativo lordo (EBITDA) a 41,9 milioni di Euro, in crescita del 3,2% rispetto ai 40,6 milioni di Euro del 31/12/2008, risultato operativo (EBIT) a 17 milioni di Euro, in aumento del 5,6% rispetto ai 16,1 milioni di Euro al 31/12/2008, utile netto pari a 7,8 milioni di Euro rispetto agli 8,2 milioni di Euro registrati al 31/12/2008.

Scendendo nell’analisi dei dati, la variazione registrata dal risultato netto, che passa dagli 8,2 milioni di euro del 31/12/2008 ai 7,8 milioni di Euro del 31/12/2009, è dovuta principalmente a fattori fiscali straordinari che avevano impattato positivamente sul risultato netto dell’esercizio precedente.

La posizione finanziaria netta al 31/12/2009 è negativa per -41,9 milioni di Euro, sostanzialmente in linea rispetto ai -41,2 milioni di Euro registrati al 30/9/2009 e in miglioramento rispetto ai -45,3 milioni di Euro del 31/12/2008.

Gli investimenti al 31 dicembre 2009 ammontano a 14,3 milioni di Euro rispetto ai 10,8 milioni di Euro dello stesso periodo dell’esercizio precedente, di cui 8,3 milioni di Euro sulla linea acqua, 3,4 milioni di Euro sulle reti fognarie e 2,6 milioni di Euro sulla linea depurazione.

Per ciò che riguarda la Capogruppo, i ricavi al 31 dicembre 2009 sono stati pari a 130 milioni di Euro rispetto ai 129,3 milioni di Euro del corrispondente periodo dell’anno precedente (+0,55%), il margine operativo lordo (EBITDA) è stato di 42 milioni di Euro rispetto ai 40,7 milioni di Euro del periodo precedente (+3,28%), il risultato operativo risulta pari a 17,1 milioni di Euro rispetto ai 16,1 milioni di Euro del periodo precedente (+6,18%) e l’utile netto è passato dai 7,9 milioni di Euro al 31/12/2008 ai 7,8 milioni di Euro al 31/12/2009.

L’Assemblea ha deliberato la distribuzione di un dividendo pari a 0,06 Euro per azione (pari a quello deliberato per il precedente esercizio) con stacco della cedola il 3 maggio 2010 e pagamento il 6 maggio 2010.