Stampa
28
Set
2010

IMPRENDITORI DEL SETTORE NAUTICO VENEZIANO AL PROSSIMO SALONE NAUTICO DI GENOVA

Pin It

Dai  Saloni  di Cannes e Montecarlo a   Genova :  “  Venezia  e  la  nautica delle 4 Stagioni” Porti turistici dentro e fuori dalla Laguna di Venezia,   in questi ultimi mesi impegnati nell’acquisizione di nuovi ormeggi, in ampliamenti strutturali e nuove sinergie con cantieri nautici e aziende che operano nel mondo dello


shipping  e del diporto,   rappresentano  quel  “ sistema portuale turistico “ d’eccellenza che oggi si propone al mercato nautico-turistico  come un vero e proprio “polo d’attrazione” sposando la qualità dei servizi all’unicità dello scenario naturale rappresentato  dalla Città storica e dal suo immediato hinterland lagunare.
Anticipando la ripresa economica già in atto in Europa che, soprattutto per il settore dello yachting  di lusso,   fa prevedere interessanti “cambiamenti di rotte” mediterranee a favore dell’Adriatico e dei suoi porti italiani, sloveni , croati  e montenegrini, Venice Yachts & Ship Assistance (Consorzio di imprese partecipate dalla Venezia Terminal Passeggeri  )  con  una sua delegazione ha monitorato i Saloni nautici  di  Cannes e Monaco ( Montecarlo)  per implementar,e al prossimo Salone Nautico di Genova, quell’azione di   “B2B “ già iniziata lo scorso anno con società di charters e cantieri nautici  pronti a utilizzare aziende di servizi e strutture del comparto nautico lagunare.
Un primo risultato è stato già raggiunto con  la presenza di megayacht (circa 300 nella stagione appena conclusasi)  oramai divenuti   clienti  stanziali nelle banchine del centro storico e nei marinas della gronda lagunare mentre è   sempre più forte la richiesta di ormeggi attrezzati , ragione per  la quale la delegazione del VYSA, nell’ambito dell’incontro con la stampa per promuovere il prossimo  Salone Nautico di Venezia,    presenterà al Salone di Genova  non solo l’ampliamento della compagine sociale, sempre più allargata ai vari settori del comparto nautico ma anche le nuovissime realtà  portuali  in via di realizzazione o già operative con nuovi ormeggi per imbarcazioni di grandi dimensioni   nell’area  veneziana.
Va in questo senso menzionato, solo  per citarne alcuni,  l’avvio dei lavori di  Marina Santelena a Venezia con ormeggi fino a 150 m. , il completamento di altri 300 ormeggi nel Porto Turistico di Jesolo, l’ampliamento in atto a Marina Fiorita (Cavallino Treporti)  con altri 30 ormeggi  mentre altri progetti  come per Vento di Venezia, nell’isola della Certosa,  prevedono ulteriori interessanti sviluppi  proprio per dare alla Laguna Veneta un’impronta sempre più nautica . In questo senso è significativo l’ingresso in VYSA della Gregolin Lavori Marittimi specializzata in interventi manutentori e costruttivi del sistema costiero e di acque interne e della  neoassociata  Sistema Walcon, azienda leader a livello mondiale nella costruzione di porti turistici ,  che presenterà  ai Saloni di Genova e Barcellona le sue nuove strutture in via di realizzazione nel mondo serbando alla laguna veneta innovativi progetti  con finalità nautico-paesaggistiche  per legare e per   poter sempre più  fruire dei valori ambientali-naturalistici  della Laguna  e del  suo immediato hinterland.
“ La nostra mission ai maggiori  Saloni  Nautici internazionali - spiega il vicepresidente  di VYSA Stefano Costantini  – vuole rappresentare  la testimonianza  di quanto  gli imprenditori  privati della nautica associati  nel consorzio hanno già realizzato in termini di infrastrutture e servizi come  antidoto alla crisi  preparandosi a quella nuova realtà che anche nel settore della nautica di lusso sta già rivelandosi imprevedibile nella scelta di nuove rotte e nuovi modi di praticare il cruising d’elite.
La Regina dell’Adriatico non può più permettersi il lusso di vivere la sua stagione nautica con la sola presenza dei megayacht in coincidenza dei grandi eventi – conclude il Presidente – ma deve anche puntare ad una presenza nautica per le “quattro stagioni”  consolidando quel rapporto tra pubblico e privato , già iniziato col “tavolo per la nautica” avviato dalla Provincia di Venezia che intende creare un nuovo modello d’eccellenza per la realizzazione del tanto atteso “Polo Nautico della Laguna” del quale il VYSA ne è stato il promotore”.