Stampa
09
Dic
2008

L' OLIO CARLI SBARCA IN USA: ARRIVERA' NELLE CASE PER POSTA

Pin It

Sono pronti in casa Carli a partire alla conquista degli USA ed a sbarcare nelle case degli americani. Dopo un periodo di test durato sei mesi, l'azienda imperiese si prepara ad entrare nel mercato americano applicando la stessa strategia che l'ha resa celebre in Italia ed in Europa: la vendita per posta. La FedEx, celebre corriere a stelle e strisce, incomincerà a recapitare a partire da gennaio le bottiglie di olio nelle case degli americani. "Poggiamo-ha dichiarato Carlo Carli-su un piccolo zoccolo duro costituito da 14mila interlocutori che, nei sei mesi di test, abbiamo avvicinato e che si sono dichiarati disponibili ad acquistare i nuovi prodotti". Per accorciare la catena di produzione e contenere i prezzi l'azienda di Oneglia ha deciso di inaugurare in Pennsylvania una nuova subsidiary alla quale farà capo un'attività di magazzino. I cataloghi dei prodotti saranno invece spediti dall'Italia come già avviene per il mercato europeo. L'analisi di un mercato italiano che si presenta sostanzialmente stabile ma senza tuttavia lasciare intravvedere significative possibilità di crescita ha spinto la Carli ad investire in maniera decisa sull'export, portandolo dall'attuale 10% dei ricavi al 20% nell'arco dei prossimi tre anni. Per rafforzare la sua presenza all'estero l'azienda sta anche valutando la possibilità di esportare il modello di consegna a domicilio, che avviene attualmente attraverso un esercito composto da oltre 130 padroncini. La complessità della strategia richiederà comunque tempi per poter essere applicata sui mercati esteri. La Carli si appresta a chiudere il 2008 con un fatturato intorno ai 120milioni di euro e con un portafoglio clienti da 700mila nominativi, 250mila dei quali esteri, tedeschi e francesi in testa. 

Fonte Cna