Stampa
10
Set
2010

LE ANALISI DI ESG89. SUD,TIMIDI SEGNALI DI RIPRESA

Pin It

L’eterna dicotomia che affligge questo Paese, da sempre diviso tra il Nord ed il Sud sembra essere in questo momento un po’ meno evidente. Basti esaminare i nuovi bilanci 2009, depositati solo qualche mese fa, per rendersi subito conto che la situazione riguardante il tessuto industriale ed economico del Paese è praticamente la medesima ad ogni latitudine.
L’analisi portata avanti dal

 'Centro Studi Economico e Finanziario ESG89' è il frutto di uno studio realizzato sui dati di bilancio relativamente all’ultimo esercizio, di un campione composto da 500 società di capitali, tutte ubicate nelle regioni del Sud Italia. Ebbene, l’analisi dimostra con chiarezza che la situazione è quasi analoga a quella registrata nel Nord del paese: per il 60% delle realtà esaminate l’ultimo bilancio si è chiuso con un segno positivo, ed anzi per il 22% dello stesso campione vi è stato addirittura un Trend di crescita positivo ottenuto proprio sul risultato d’esercizio.
Dati meno confortanti si sono rilevati in termini di volume d’affari: lo studio ha messo in evidenza una crescita del valore della produzione soltanto per il 45% delle realtà censite. La performance non è sicuramente delle migliori, anche se considerando il contesto economico generale, forse si temeva una minor tenuta del tessuto economico.

( Centro Studi Economico e Finanziario Esg89)