Stampa
06
Nov
2007

LIGURIA LA REGIONE TRATTA CON ENI SU QUESTIONI TERRITORIALI ED OCCUPAZIONALI

Pin It

Dopo le vibrate dichiarazioni del presidente della Regione Claudio Burlando riguardo all'atteggiamento di Eni verso un territorio un tempo al centro della sua attività (con cui il gruppo sembra ora avere fretta di tagliare ogni contatto) si è tenuto un primo meeting fra amministrazione ligure, sindacati e azienda.
Alla riunione hanno preso parte il presidente Burlando, l'assessore alle Attività produttive Renzo Guccinelli, il presidente della Provincia di Genova Alessandro Repetto, l'assessore comunale alle Politiche del lavoro Mario Margini, i responsabili di settore dei sindacati confederali e i rappresentanti di Eni servizi, Eni E&p e delle relazioni del gruppo con gli Enti locali.
Durante le discussioni è emersa abbastanza chiara la disponibilità dell'azienda a istituire un tavolo di confronto sulle questioni occupazionali, senza per questo rinunciare allo smantellamento definitivo delle strutture Praoil e nella successiva chiusura di tutte le altre attività "pulite" finora rimaste nel genovese.