Stampa
28
Feb
2008

NASCE ìITALIA LOGISTICAî: JOINT VENTURE TRA FERROVIE DELLO STATO E POSTE ITALIANE

Pin It

Roma,  Nasce Italia Logistica, il polo nazionale di logistica integrata che si colloca tra i primi dieci operatori del settore e punta a raggiungere entro il 2010 una posizione di eccellenza anche tra i maggiori player del contesto internazionale.   Attraverso l’integrazione tra le attività di Omnia Logistica (Gruppo Fs) e quelle di SDA Logistica (Gruppo Poste Italiane), Ferrovie dello Stato e Poste Italiane danno vita a una joint venture paritetica che dimostra la visione strategica e la capacità di fare sistema di due grandi realtà industriali a capitale pubblico. La condivisione delle reciproche esperienze produce sinergie in grado di realizzare significativi risparmi operativi e indiscutibili vantaggi competitivi sia in ottica di mercato sia a beneficio dell’intero Sistema Italia, anche alla luce del processo di liberalizzazione del settore del trasporto merci.

La peculiarità del modello di business di Italia Logistica, che integra l’offerta di trasporto combinato ferro-gomma sulle lunghe distanze (tipica di Omnia Logistica) con l’attività di consegna fino all’“ultimo miglio” (caratteristica di SDA Logistica), permetterà di coniugare la movimentazione di grandi volumi di merci (propria di FS) con la capillarità della consegna al dettaglio (specifica di Poste Italiane).

Le operazioni di Italia Logistica fanno perno sui centri di smistamento di Ferrovie dello Stato e di Poste Italiane, permettendo così al nuovo vettore merci di avvalersi di una rete di punti di raccolta e invio estremamente capillare e diffusa su tutto il territorio nazionale.
Italia Logistica farà leva sull’integrazione ferro-gomma e su un parco automezzi ecologici per coniugare efficienza e rispetto dell’ambiente.

La nuova società punterà alla fornitura di servizi integrati ad alto valore aggiunto per la Logistica urbana, la Logistica inversa (che si occupa del flusso di merci di ritorno dai clienti ai produttori, la cosiddetta “Reverse logistic”) e la HoReCa (Hotel, Restaurant, Cafè: la distribuzione HoReCa, contrariamente alla Grande Distribuzione Organizzata, si caratterizza per la capillarità e la velocità delle consegne).
La joint venture tra i due Gruppi è il frutto di una strategia comune avviata lo scorso anno con la firma di una lettera di intenti con la quale FS e Poste Italiane, consolidando e valorizzando le differenti specificità, s’impegnavano a dar vita a un operatore di logistica al servizio del sistema produttivo e distributivo italiano ed europeo in grado di sostenere la competitività delle imprese e imporsi in un settore chiave per lo sviluppo economico del Paese.

“Poste Italiane e Ferrovie dello Stato – dichiara l’Amministratore delegato di Poste Italiane, Massimo Sarmi – hanno messo a fattor comune il loro patrimonio di esperienze logistiche e tecnologiche per dotare il Paese di un importante polo logistico, utile per la crescita delle imprese e in grado di competere con i maggiori player europei. Con Italia Logistica – prosegue Sarmi - si conferma la vocazione di Poste Italiane a fare sistema e ad offrire servizi ad alto valore aggiunto. In questo modo – conclude l’Ad di Poste Italiane - possiamo rispondere sempre meglio alle aspettative dei nostri clienti, siano essi privati cittadini, imprese o Pubblica amministrazione ”.

“Il treno percorre medie e lunghe distanze, creando importanti economie di scala e abbattendo i costi esterni e l’impatto sull’ambiente del trasporto, ma non può arrivare fin sotto casa e neppure dentro ogni stabilimento. Proprio per questo, dopo aver intrapreso una strategia di razionalizzazione e di rilancio del settore merci, dopo aver focalizzato la sua attenzione sui porti, con l’acquisizione, tra l’altro, del sesto modulo di Genova –Voltri, il Gruppo Ferrovie dello Stato ha aggiunto un altro tassello alla sua offerta, integrandosi con Poste Italiane. Per questo – sottolinea Mauro Moretti, Amministratore delegato di FS – abbiamo dato vita a Italia Logistica, una nuova società che in un mercato ormai fortemente competitivo si occuperà di logistica Integrata e, quindi, anche della movimentazione delle merci door to door ”.

In sintesi, i Punti di forza del nuovo operatore di logistica integrata saranno:
● intermodalità ferro-gomma
● maggior capillarità di punti di pick-up and drop-off
● offerta di nuovi servizi
● distribuzione door to door
● utilizzo di nuovi sistemi informativ