Stampa
15
Dic
2010

POCHI GIORNI PER CONOSCERE IL FUTURO DEI CANTIERI BAGLIETTO

Pin It

Varazze. Ancora pochi giorni per ufficializzare il sì della maggioranza dei creditori al concordato per salvare i Cantieri Baglietto ; manca solo il voto delle banche che dovrebbero esprimersi nei prossimi giorni. L’amministratore Federico Galantini è fiducioso ed ha dichiarato di essere molto ottimista e di credere che la ripresa delle attività potrà avvenire entro gennaio.

Il titolare della “Effebi Group Overmarine” Giuseppe Balducci, nel frattempo, è impegnato insieme ai suoi collaboratori a preparare i piani industriali per le diverse unità produttive; cosa per nulla semplice e che auspichiamo non sia penalizzante per il sito varazzino con 35 lavoratori qualificati, pronti a ritornare in azienda dove ci sono tre yacht in attesa di refitting.

Ieri si è tenuto l’incontro tra i rappresentanti sindacali dei Cantieri Baglietto e l’assessore al Lavoro Enrico Vesco, per discutere della cassa integrazione e altro. Positivo incontro, che dovrà ripetersi dopo il risultato del concordato di La Spezia, visto che anche la definizione del pagamento della cassa integrazione è legata alla positiva conclusione del concordato stesso.

La situazione è ancora molto fluida e richiede l’attenzione di tutta la comunità e, soprattutto, dell’intera classe politica. Il futuro dei Cantieri Baglietto preoccupa questo sodalizio da tempo; riteniamo oggi sia veramente giunto il momento per le istituzioni e per i politici varazzini di scendere in campo, compatti e determinati a difendere una delle nostre ultime attività industriali che, anche dopo la prevista positiva definizione del concordato spezzino, non deve fare abbassare la guardia: per il sito varazzino i problemi continueranno. Sarà pertanto necessario iniziare un confronto serrato e continuo con la nuova proprietà, chiedendo precisi e possibili impegni e concordando sulle iniziative da intraprendere, nel rispetto delle relative specifiche competenze e nel comune interesse.

(ponente varazzino)