Stampa
03
Mar
2008

REGIONE LIGURIA, TELECOMUNICAZIONI, ACCORDO CON ERICSSON SU BANDA LARGA MULTICANALE

Pin It

GENOVA. Accordo Regione Liguria- Ericsson Teelecomunicazioni Spa  sulla banda larga, anche multicanale territoriale per il superamento del digital divide. Il protocollo d’intesa è stato sottoscritto oggi nella sede della Regione Liguria dal presidente Claudio Burlando e dal vice presidente di Ericsson Telecomunicazioni  Giampaolo Demi, approvato dalla giunta regionale.

“Un’intesa che si inserisce nell’ampio processo portato avanti dalla regione Liguria in questi anni che ha come obiettivo la totale copertura del territorio ligure con la banda larga, in una integrazione fra l’iniziale sperimentazione a fibre ottiche con i nuovi sistemi wirelles, sperimentazione che ha dato ottimi risultati nell’area di Apricale, nell’Imperiese, in Val Bormida, in val Trebbia per quanto riguarda il Genovesato e nelle Cinque Terre”, ha spiegato il presidente Claudio Burlando.

Il progetto ligure della banda larga può contare su un investimento complessivi di circa 29 milioni di euro, fra i più alti a livello nazionale, di cui 10 milioni sostenuti dal Ministero delle Comunicazioni, attraverso la società Infratel, 6 milioni di fondi messi a disposizione dalla Regione Liguria insieme con altri 5 milioni di fondi strutturali POR- cofinanziati dall’UE. A questi vanno aggiunti oltre 7 milioni di euro di intervento regionale per i contenuti e l’hardware dei siti con i servizi pubblici.

 “Ericsson Telecomunicazioni vuole presentarsi come società leader nel settore della banda larga- ha affermato il vicepresidente Giampaolo Demi-, non solo in termini di investimenti puramente tecnologici, ma per creare sviluppo nel territorio. L’obiettivo è quello di riuscire a dare servizi con diverse tipologie di canale (internet, tv, fonia), sia in mobilità si per utenti residenziali realizzando il massimo livello di convergenza tra il mondo Iptv e i sistemi telefonici”.