Stampa
22
Set
2007

SAIWA PUNTA AD UNA CRESCITA DELL' OTTO PERCENTO

Pin It

Un aumento del fatturato dell'otto per cento, in grado di portare i ricavi della Saiwa oltre i 270 milioni di euro entro l'esercizio 2008, questa è la promessa, o meglio l'obiettivo, della nuova dirigenza della storica azienda genovese, recentissimamente rinnovata a causa della cessione dal gruppo francese Danone alla nordamericana Kraft, controllata della Philip Morris e secondo gruppo alimentare del mondo, dopo Nestlé.
La cessione non è stata causata da crisi o risultati negativi, né in Francia né in Italia, ma dalla decisione di Danone di concentrarsi più sul mercato dei latticini, liberandosi di tutti i settori ad esso estranei. Adesso Marc Vermuelen, amministratore delegato Saiwa, annuncia una decisa campagna promozionale dei prodotti per colazione (primo fra tutti lo storico Oro Saiwa), accompagnata da uno sforzo straordinario per i "salati" marca Nabisco (Ritz, Cipster, Fonzies) prodotti per il mercato italiano proprio da Saiwa.
Subito dopo, forse per farsi "perdonare" dell'intento di diffondere ulteriormente patatine e salatini sul mercato italiano, l'ad ricorda anche che gli sforzi prodotti in passato per sostenere le linee dietetiche della ditta (Vitasnella, Premium) non verranno abbandonati.