Stampa
23
Gen
2008

SELEX CONTRATTO CON ALGERI PER 230 MILIONI

Pin It

Duecentotrenta milioni di euro, trecentoquarantacinque milioni di dollari, a tanto ammonta il contratto siglato dalla cordata Finmeccanica (Selex Sistemi Integrati in prima fila, ma anche Selex Communications ed Elsag Datamat) con la Gendarmeria nazionale algerina per la realizzazione di complesso e sofisticato sistema di sicurezza.
Per Giorgio Zappa, direttore generale di Finmeccanica, l'accordo rappresenta "Il primo grande successo estero per l'azienda nel campo della sicurezza interna, un settore in grado ormai di competere con la difesa per importanza e redditività". In effetti pochi paesi possono essere più compresi del valore della cosiddetta "homeland security" più dell'ex colonia francese in Nordafrica, dove dal 1991 le autorità sono impegnate in una lotta senza esclusione di colpi contro un variegato fronte di integralisti religiosi, eredi del Fis (Fronte islamico di salvezza) e ad oggi variamente infiltrato da elementi stranieri, salafiti e qaedisti.
La fornitura Finmeccanica verrà completata entro trenta mesi a partire da oggi e vedrà Selex Sistemi Intergrati nel ruolo di contractor principale, impegnato a fornire alle forze dell'ordine di Algeri apparati per la sorveglianza e il controllo del territorio, completi di una rete ad alta tecnologia in grado di integrarli fra loro in maniera sinergica. Selex Communications si occuperà delle connessioni in radio-Hf, satellitari e a micro onde, mentre Elsag Datamatfornirà gli applicativi necessari al corretto funzionamento dei sistemi.

Fonte Cna