Stampa
10
Dic
2015

Traslochi internazionali: come si fanno?

Pin It

Quando si ha la necessità di eseguire un trasloco internazionale, la prassi sconsiglia di tentare di fare tutto da sé, suggerendo, invece, di rivolgersi a una ditta specializzata in materia. In Sardegna, per esempio, ha sede Terranoa Service, che si occupa di traslochi sia sul territorio nazionale che all'estero: come spiegato sul sito www.traslochisardegna.net, sono molti i servizi messi a disposizione da questa azienda, che si contraddistingue per la professionalità e l'esperienza del suo staff.

Prima di individuare la ditta a cui si deciderà di rivolgersi, comunque, un consiglio sempre valido è quello di chiedere più preventivi a più realtà, in modo tale da confrontarli al fine di trovare la soluzione meno costosa e più conveniente dal punto di vista economico. Un preventivo sarà utile, per esempio, anche per capire se sia più vantaggioso trasportare gli elettrodomestici, i mobili e tutti gli altri oggetti ingombranti dalla casa di partenza a quella di destinazione o se, invece, non costi meno lasciarli al proprio posto (magari provando a venderli) e comprarne di nuovi. Diverso è, chiaramente, il discorso che riguarda gli oggetti di dimensioni più ridotte, per i quali le spedizioni internazionali garantiscono il massimo della sicurezza.

Un aspetto da tenere in considerazione è quello relativo alla burocrazia e alle norme in vigore nel Paese di destinazione: è sempre meglio accertarsene in anticipo, per non incappare in imprevisto o inconvenienti che potrebbero rendere le procedure più difficoltose e più elaborate. Nel momento in cui si sceglie la ditta per il trasloco internazionale, è sempre opportuno verificare che la stessa risulti iscritta all'albo dei trasporti e che compaia nella sezione relativa ai trasporti internazionali: ciò serve a capire se l'impresa agisce direttamente o opera facendo conto sul lavoro di terzi, e quindi a ipotizzare prezzi e tariffe. Un altro dei compiti dell'azienda che viene chiamata a gestire il trasloco è quello di preparare e predisporre tutti i documenti export per la dogana. In molti casi, può essere utile e conveniente stipulare una polizza assicurativa cosiddetta all risks, che copra tutti i danni che dovessero eventualmente verificarsi.

Insomma, che si sia in procinto di trasferirsi dalla Sardegna alla Repubblica Ceca, dalla Lombardia alla Spagna, dalla Toscana alla Gran Bretagna, dalla Puglia alla Lituania, dalla Calabria alla Turchia o in qualsiasi altro posto, non si può fare a meno di mettersi in cerca di professionisti nel settore dei traslochi che garantiscano che i viaggi e i trasporti degli oggetti avvengano in condizioni di massima sicurezza, senza rischi relativi a danni e con i migliori imballaggi del caso. Tenendo conto, naturalmente, di tempi che per forza di cose saranno abbastanza lunghi, e che si estenderanno quanto più ampia sarà la distanza da coprire. Tanti aspetti da valutare per essere certi di usufruire di un trasloco perfetto da ogni punto di vista.