Stampa
25
Mag
2009

VEICOLI ELETTRICI ARRIVA IL PROGETTO ECOMISSION

Pin It

 Ecologia ed Economia hanno in comune la stessa radice greca  OIKOS che significa Ambiente.
Secondo l oms, organizzazione mondiale della sanità...i morti per le patologie derivate dall esposizione a gas di scarico degli autoveicoli nelle nostre città sono il doppio rispetto ai morti per incidenti stradali ...presi ad esempio tre paesi come francia svizzera e austria si è constatato che le morti premature  causate da questo avvelenamento sono risultate 21.000 contro 9.500  in incidenti stradali.
se riparametriamo questo dato all intera europa avremo 80.000 morti l anno. a questo è bene aggiungere tutte le patologie respiratorie ad esso collegate....migliaia di casi di bronchiti,attacchi d asma ,sofferenze cardiache...per effetto delle concentrazioni di PM10 .
Tutto questo si traduce in un costo per la collettività ad autoveicolo di circa 2000 euro annui.
Parlando dell Italia  le dico che valutazioni condotte su 13 città  con oltre 200.000 abitanti hanno dato come risultato una  mortalità pari al 9% degli over 30 per cause legate a problemi respiratori derivati dalla continua esposizione  dei soggetti in ambienti fortemente inquinati da gas di scarico.
il nuovo killer si chiama PM10 materiale presente nell atmosfera per cause naturali o artificiali,particelle microscopiche il cui diametro aerodinamico medio è uguale o inferiore a 10 millesimi di millimetro
è costituito da polveri, fumo,microgocce di sostranze liquide. oltre alle attività naturali come,incendi eruzioni,pollini..vi sono quelle legate all attività umane..processi di combustione per riscaldamento e trazione..attività industriali,,usura di pneumatici,freni.....il traffico veicolare è responsabile per il 30 %.
i valori limiti fissati per legge dal decreto legge n. 60 del 2 aprile 2002 fissa due limiti di accettabilità.
 
il primo è un valore limite di 50 microgrammi per metrocubo..misurato nelle 24 ore come valore medio che non va superato più di 35 volte l 'anno,il secondo come valore limite di 40 microg metro 3  come media annuale. le pubbliche amministrazioni hanno l obbligo e il dovere di controllare monitorare ed intervenire allorquando si superano questi dati  intervenendo sulla riduzione del traffico veicolare e non solo.. OMS stima che le polveri sottili siano responsabili dello 0,5% dei decessi per anno.
 
Il protocollo di Kioto  è un trattato internazionale in materia ambientale sottoscritto nel dicembre 97 da  160 paesi...il trattato è entrato uin vigore  nel 2005 dopo la rattifica della Russia.

Il  trattato prevede l obbligo  in capo ai paesi firmatari di ridurre del 5% di elementi inquinanti, come il biossido di carbonio e altri gas serrà. ad oggi i paesi aderenti sono 169..grande esclusa l america...clinton firmò e bush non rattifico..
nel  2009 dopo 4 anni è stato lanciata la proposta 20 20 20 ... ridure del 20% le emissioni di anidride carbonica, tagliare del 20% gli sprechi energetici e  raggiungere almeno il 20% dalle fonti rinnovabili.
 
Il progetto Ecomission ( www.ecomission.it) di Walter Pilloni nasce per rispondere a questi importanti quesiti. Vogliamo ancora avvelenare il pianeta e noi stessi o  è giunto il momento di guardare avanti e quindi programmare uno sviluppo sosternibile a misura d uomo?
Walter Pilloni ha introdotto nel nostro mercato nazionale una serie di proposte commerciali indirizzate a chi vuole muoversi in libertà ma nell interesse della collettività e delle future generazioni.

Ecobike,Ecodream,Ecospeed ed Ecocar,possono essere una prima seria e credibile risposta alla mobilità sostenibile cittadina.
Rimane il tema delle infrastrutture ma crediamo che molto presto tutti i comuni si doteranno delle necessarie colonnine di erogazione elettrica per permettere agli utenti di muoversi  con la certezza di poter rifornirsi a piacimento.
Riteniamo che sia solo questione di tempo, la strada è segnata e i mutati bisogni dei cittadini faranno la loro parte

Clicca qui per conoscere i veicoli elettrici del progetto Ecomission