Stampa
26
Nov
2007

ASSEMBLEA BANCA CARIGE: DELEGA AL CONSIGLIO PER AUMENTO DI CAPITALE SOCIALE E MODIFICHE STATUTARIE

Pin It

L‘Assemblea straordinaria ha attribuito delega al Consiglio di Amministrazione ad aumentare il capitale sociale a pagamento per un ammontare massimo (comprensivo di sovrapprezzo) di ⁄1.000 milioni. L‘Assemblea straordinaria ha approvato altresì la modifica dell‘art. 35 dello Statuto sociale, concernente la convertibilità delle azioni di risparmio.


L‘Assemblea straordinaria dei Soci della CARIGE S.p.A., tenutasi in data odierna sotto la presidenza del Dott. Giovanni Berneschi, ha deliberato:

1) l‘attribuzione al Consiglio di Amministrazione, ai sensi dell‘art. 2443 del Codice Civile, della facoltà diaumentare il capitale sociale, a pagamento in denaro, in uno o più tempi per un periodo di un anno dalladata della deliberazione assembleare, per un ammontare massimo (comprensivo di sovrapprezzo) di⁄ 1.000 milioni, mediante emissione di azioni ordinarie e/o di risparmio, del valore nominale di ⁄ 1cadauna, da offrire in opzione agli aventi diritto;

2) l‘attribuzione al Consiglio di Amministrazione di ogni più ampia facoltà di determinare di volta in voltamodalità, termini e condizioni dell‘operazione, ivi inclusi il prezzo di emissione (compreso l‘eventualesovrapprezzo) delle azioni stesse e il godimento;

3) la revoca, a far data dalla delibera assembleare, per la parte non esercitata, delle deleghe conferite al Consiglio di Amministrazione con deliberazioni dell‘Assemblea Straordinaria del 10 settembre 2003 aisensi degli artt. 2443 e 2420 ter del Codice Civile;

L‘Assemblea ha quindi apportato all‘art. 5 dello Statuto sociale le conseguenti modifiche.
Si ricorda che il Consiglio di Amministrazione della CARIGE S.p.A., anche alla luce di quanto sopra, si è già espresso favorevolmente in ordine all‘esercizio in tempi brevi della delega per l‘aumento di capitale sociale,mediante l‘emissione di azioni per un controvalore (comprensivo di sovrapprezzo) nell‘ordine di circa ⁄ 950 milioni.

Tale operazione sarà assistita da un apposito consorzio di garanzia, coordinato e diretto da Mediobanca Banca di Credito Finanziario S.p.A., e composto da Mediobanca stessa, ABN AMRO Rothschild e Credit Suisse. L‘operazione è correlata all‘acquisizione di n. 78 sportelli dal Gruppo Intesa Sanpaolo - acquisizione che si concluderà, fatto salvo l‘ottenimento delle necessarie autorizzazioni delle Autorità di Vigilanza, entro il primo trimestre dell‘anno 2008 - e consentirà alla Banca di mantenere sui tradizionali livelli di solidità i coefficienti patrimoniali di vigilanza, garantendo nel contempo al Gruppo la possibilità di conseguire un ulteriore sviluppo delle attività intermediate nelle nuove aree di insediamento.

Sempre in sede straordinaria, l‘Assemblea degli Azionisti della CARIGE S.p.A. ha altresì deliberato la modifica dell‘art. 35 dello Statuto sociale, inerente la convertibilità delle azioni di risparmio, consentendo la possibilità ai detentori di tali azioni di convertire le medesime in azioni ordinarie di pari valore nominale in via continuativa, a partire dal momento in cui la modifica verrà iscritta nel Registro delle Imprese.In relazione a quest‘ultima modifica statutaria si è espressa favorevolmente anche l‘Assemblea speciale degli Azionisti di risparmio, tenutasi sempre in data odierna