Stampa
16
Ott
2007

BANCA CARIGE IN ARRIVO UN MILIARDO PER L' AUMENTO DI CAPITALE

Pin It

CARIGE Ricapitalizzazione: "Pagamento in denaro in uno o più tempi in un periodo massimo di un anno, per un ammontare complessivo di mille milioni di euro, mediante emissione di azioni ordinarie o di risparmio del valore di un euro ciascuna, da offrire in opzione agli aventi diritto".
Letta così, nel gergo piuttosto asettico di un consiglio di amministrazione bancario, l'operazione che ha visto coinvolto l'isituto nato dalla vecchia Cassa di risparmio di Genova e Imperia sembra similie a una cerimonia rituale e, in effetti, essa segna il "passaggio" dallo status di banca prevalentemente regionale ad un ruolo decisamente più esteso in tutta l'Italia del Nord. Infatti l'aumento di capitale votato all'unanimità dal cda di Carige nella riunione di inizio ottobre sarà strumentale per la definitiva acquisizione degli sportelli messi in vendita dal gruppo Intesa-Sanpaolo, incamerati i quali l'istituto di via Cassa di risparmio vedrà i propri orizzonti spaziare dal Nordest alla Vallée, alla Sardegna.
L'aumento di capitale sarà assistito da un consorzio coordinato da Mediobanca e composto da Abn Amro Rotschild e Credit Suisse.