Stampa
21
Set
2009

CARIGE.PROPOSTA DI DELEGA PER LíEMISSIONE DI UN PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CONVERIBILE

Pin It

BERNESCHIGenova.  Il Consiglio di Amministrazione della Banca Carige S.p.A., presieduto da Giovanni Berneschi, ha deliberato di sottoporre all’Assemblea straordinaria (che,come da mandato conferito al Presidente, verrà prossimamente convocata) la proposta di attribuire al Consiglio medesimo, ai sensi dell’art. 2420-ter del Codice Civile, la facoltà di emettere obbligazioni convertibili, anche subordinate, nei termini che seguono, previo ottenimento delle necessarie autorizzazioni da parte delle competenti Autorità di Vigilanza.
Tale operazione consentirebbe alla Banca, in uno scenario caratterizzato da una difficile situazione congiunturale, di raggiungere il duplice obiettivo di realizzare una raccolta di fondi nel mercato di riferimento e di mantenere, anche in prospettiva, adeguati livelli di patrimonializzazione; le risorse raccolte sono destinate a garantire un ulteriore sostegno alle imprese ed alle famiglie ed a proseguire nel percorso di consolidamento e crescita del Gruppo.
All’Assemblea verrà in particolare proposto:
- di attribuire al Consiglio di Amministrazione, ai sensi dell’art. 2420-ter del Codice Civile, lafacoltà di emettere, in uno o più tempi per un periodo massimo di un anno dalla data dell’Assemblea, obbligazioni convertibili, anche subordinate, con facoltà per la Banca di procedere ad un eventuale rimborso anche anticipato in azioni e/o in denaro, da offrire in opzione agli azionisti ed ai possessori delle obbligazioni convertibili costituenti il prestito
“Banca CARIGE 1,50% 2003-2013 subordinato ibrido con premio al rimborso convertibile in azioni ordinarie”, per un ammontare massimo di nominali Euro 400.000.000 con conseguente aumento di capitale a servizio della conversione per nominali massimi Euro 400.000.000, mediante l’emissione, nelle eventuali più riprese occorrenti, di massime numero 400.000.000 azioni ordinarie da nominali Euro 1 cadauna, aventi godimento regolare e le medesime caratteristiche di quelle in circolazione alla data di emissione;

- di attribuire al Consiglio, nell’ambito della delega conferita, ogni più ampia facoltà di determinare di volta in volta modalità, termini e condizioni dell’emissione e dell’offerta delle obbligazioni convertibili e del conseguente aumento di capitale, ivi inclusi il valore nominale, il prezzo di sottoscrizione e il rapporto di opzione delle obbligazioni convertibili, l’entità della cedola, il rapporto di conversione in azioni, l’importo dell’aumento del capitale sociale a servizio della conversione ed il conseguente numero di azioni da emettere;

- di apportare all’art. 5 (Capitale sociale) dello Statuto le più opportune modifiche.

Ai sensi dell’art. 10 dello Statuto sociale, l’avviso di convocazione dell’Assemblea straordinaria sarà pubblicato nei termini di legge sul quotidiano “Il Sole 24 Ore”. L’avviso di convocazione sarà inoltre messo a disposizione sul sito internet www.gruppocarige.it.
Con le medesime modalità saranno inoltre pubblicati gli avvisi agli azionisti di risparmio ed agli obbligazionisti del Prestito “Banca Carige 1,50% 2003-2013 subordinato ibrido con premio al rimborso convertibile in azioni ordinarie” in ordine alla sospensione della facoltà di conversione dei predetti titoli in azioni ordinarie, in conformità a quanto previsto dall’art. 35 dello Statuto e dall’art. 5 del Regolamento del Prestito.