Stampa
28
Mag
2008

I"SALOTTI FINANZIARI DI BANCA CARIGE SPIEGANO I SEGRETI DELL'ECONOMIA E DELLA FINANZA

Pin It

Cosa riserveranno i mercati finanziari ai risparmiatori e alle famiglie italiane? Quale sarà l’andamento dell’economia nel prossimo futuro? A queste e ad altre domande ha cercato di dare risposta il Dott. Fabio Basagni, Presidente di Actinvest Group di Londra e membro del Royal Institute of International Affairs nel corso di un ‘Salotto Finanziario’, organizzato da Banca Carige  e da Banca Cesare Ponti in una splendida cornice sulle rive del Lago di Como, dal titolo “I mercati finanziari nel 2008: passaggio critico, ma il mondo non finisce qui” . 

L’incontro è stata aperto dal Vice Direttore Generale Vicario di Banca Carige, Carlo Arzani e dall’Amministratore Delegato di Banca Cesare Ponti, Andrea Ragaini, che hanno illustrato le strategie di crescita del Gruppo Banca Carige (di cui Banca Cesare Ponti fa parte) che di recente ha acquisito dal Gruppo Intesa SanPaolo 78 sportelli, di cui 19 in provincia di Como.  Con l’acquisizione di questi 19 sportelli, uniti ai tre già esistenti, Carige è divenuta il terzo Gruppo bancario della Provincia di Como.    

La crescente turbolenza e l’accentuata complessità che ai nostri giorni caratterizzano il mondo economico e finanziario rendono sempre più difficoltoso comprenderne a fondo e correttamente i fenomeni e le loro interdipendenze politiche e sociali.

Per questo Banca Carige, ormai da alcuni anni, organizza un apprezzato ciclo di conferenze sulla continua evoluzione dei sistemi economici e dei mercati finanziari internazionali, nell’intento di fornire utili chiavi di lettura e di interpretazione di eventi che, lungi dall’essere materia esclusiva di tecnici e studiosi, toccano in realtà quotidianamente le tasche di ognuno di noi.

 Con un linguaggio semplice e comprensibile anche ai non addetti ai lavori, il Dott. Basagni ha fornito al folto pubblico numerosi spunti per delle attente riflessioni sulla propria pianificazione finanziaria personale e delineato probabili scenari riguardo alle principali variabili macroeconomiche (prezzi al consumo, prezzo del petrolio, PIL,