Stampa
11
Mag
2007

MEMO INFORMALE DELLA BANCA PASSADORE

Pin It
- L'UTILE REGISTRATO E' IL PIU' ALTO DELLA STORIA DELLA BANCA PASSADORE, FONDATA NEL 1888;

- LA  PERFORMANCE  MOLTO SIGNIFICATIVA DELLA FILIALE DI PARMA , APERTA NEL NOVEMBRE 2006, STA SPINGENDO I VERTICI DELL'ISTITUTO A CONSIDERARE L'APERTURA DI ALTRE FILIALI " ROBUSTE" NEL NORD ITALIA;

- OGGI LA BANCA PASSADORE  E' PRESENTE NEL CAPOLUOGO LIGURE ( 6 FILIALI PIU' LA SEDE CENTRALE DI VIA VERNAZZA):
   IN LIGURIA A IMPERIA, LA SPEZIA, ALBENGA, BORDIGHERA, CHIAVARI,
   IN PIEMONTE, AD ALESSANDRIA, TORINO, NOVI LIGURE
   IN LOMBARDIA A  MILANO
   IN EMILIA ROMAGNA CON LA FILIALE DI PARMA


L’Assemblea della Banca Passadore & C., tenutasi il 10 c.m., ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2006.

I dati dell’esercizio evidenziano significative percentuali di crescita negli aggregati patrimoniali e nei volumi operativi:
- la raccolta diretta aumenta a 1 miliardo e 211 milioni di euro (+11,6%);
- gli impieghi con la clientela crescono a 745 milioni di euro (+10,6%);
- i titoli di terzi in deposito ammontano a 3 miliardi e 70 milioni di euro (+4,9%);
- il totale della raccolta raggiunge i 4 miliardi e 281 milioni di euro (+6,7%).

La qualità del credito risulta ancora migliorata: il rapporto tra sofferenze nette e impieghi con la clientela si riduce allo 0,59%, percentuale tra le più basse dell’intero sistema.

Nel dicembre 2006 la Banca ha effettuato un aumento gratuito del proprio capitale sociale da 35 milioni di euro a 50 milioni di euro, mediante emissione di 15 milioni di nuove azioni, assegnate ai Soci in ragione di 3 nuove azioni ogni 7 possedute.

L’utile di esercizio registra un risultato 8,028 milioni di euro, in crescita di oltre il 16% rispetto a quello dello 2005 ed ha consentito la distribuzione di un dividendo unitario di 0,09 euro, superiore di circa il 17% rispetto a quello dello scorso esercizio tenuto conto del maggior numero di azioni conseguente all’aumento del capitale sociale di cui sopra.

Dopo il riparto dell’utile del 2006, le riserve crescono a euro 66.397.737,32 che, sommate al capitale sociale di euro 50 milioni, portano ad un patrimonio totale di euro 116.397.737,32.

Per quanto riguarda la rete sportelli la Banca, in linea con quanto previsto dal programma di sviluppo territoriale, ha aperto nel mese di novembre la nuova Filiale di Parma con l’intento di affermare anche al di fuori della tradizionale area di insediamento i propri vantaggi competitivi. La Filiale già nei primi mesi di attività ha registrato volumi operativi di tutto rilievo, confermando l’interesse e l’apprezzamento degli operatori della piazza per la qualità del servizio offerto  e per la validità delle soluzioni proposte.

I dati del primo trimestre 2007 confermano il positivo trend di sviluppo dell’operatività, con incrementi in tutte le principali voci di bilancio e nei risultati economici rispetto al 31 marzo 2006: raccolta diretta +6,7%, titoli in deposito +4,8%, impieghi alla clientela +6,5%, utile netto +4,3%.