Stampa
31
Gen
2008

PRENDE AVVIO LíAUMENTO DI CAPITALE DELLA CARIGE S.P.A. -

Pin It

BERNESCHIIl Consiglio di Amministrazione della Carige S.p.A., tenutosi in data odierna sotto la presidenza del Dott. Giovanni Berneschi, in esecuzione della delega conferitagli dall’Assemblea Straordinaria degli Azionisti in data 26/11/2007 ai sensi dell’art. 2443 del Codice Civile, e ad integrazione della precedente delibera assunta in data 4/12/2007, ha stabilito:

A) di aumentare, a pagamento in denaro, il capitale sociale di massimi nominali Euro 398.848.684,00, mediante emissione di massime numero 398.848.684 azioni ordinarie da nominali Euro 1,00 ciascuna, aventi le medesime caratteristiche delle azioni ordinarie già in circolazione e godimento regolare, da offrire in opzione ai titolari di azioni ordinarie e/o di risparmio in ragione di numero 2 nuove azioni ordinarie ogni numero 7 azioni ordinarie e/o di risparmio possedute, nonché ai portatori di obbligazioni convertibili di cui al prestito obbligazionario "Banca Carige 1,50% 2003-2013 subordinato ibrido con premio al rimborso convertibile in azioni ordinarie" in ragione di numero 16 nuove azioni ordinarie ogni numero 49 obbligazioni convertibili possedute;

B) di determinare in Euro 2,40 il prezzo di emissione di ciascuna delle azioni ordinarie di cui all’aumento di capitale in oggetto offerte in sottoscrizione agli aventi diritto, di cui Euro 1,00 quale valore nominale ed Euro 1,40 quale sovrapprezzo, il tutto per un controvalore complessivo di massimi Euro 957.236.841,60, di cui massimi Euro 398.848.684,00 quale importo nominale e massimi Euro 558.388.157,60 a titolo di sovrapprezzo.
 
I diritti di opzione potranno essere esercitati, ai sensi di legge, dal 4 febbraio 2008 al 22 febbraio 2008 compresi e saranno negoziabili dal 4 febbraio 2008 al 15 febbraio 2008 compresi presso tutti gli intermediari autorizzati aderenti al sistema di gestione accentrata di Monte Titoli S.p.A. I diritti di opzione non esercitati entro il 22 febbraio 2008 saranno offerti in Borsa dalla Carige, ai sensi di quanto previsto dall’art. 2441, 3° comma, del Codice Civile.

Ai portatori di obbligazioni di cui al prestito obbligazionario "Banca Carige 1,50% 2003-2013 subordinato ibrido con premio al rimborso convertibile in azioni ordinarie" che abbiano presentato la richiesta di conversione in azioni ordinarie nel corso del mese di gennaio 2008 saranno attribuiti i diritti di opzione in ragione delle obbligazioni oggetto della citata richiesta di conversione, fermo restando che le azioni ordinarie di compendio a fronte della suddetta conversione verranno assegnate, ai sensi del Regolamento del prestito, il giorno 14 febbraio 2008.

L’operazione, come già reso noto, è correlata all’acquisizione di n. 78 sportelli dal Gruppo Intesa Sanpaolo - acquisizione che si concluderà entro il primo trimestre del 2008 - e consentirà alla Banca di mantenere sui tradizionali livelli di solidità i coefficienti patrimoniali di vigilanza, garantendo nel contempo al Gruppo la possibilità di conseguire un ulteriore sviluppo delle attività intermediate nelle nuove aree di insediamento.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Genova e Imperia ha deliberato di esercitare – conformemente all’autorizzazione del Ministero dell’Economia rilasciata in data 18 gennaio 2008 – alle condizioni di emissione i diritti ad essa spettanti solo nella misura necessaria per garantire il mantenimento dell’attuale quota percentuale, pari al 44,12% del capitale ordinario con conseguente sottoscrizione di nuove azioni emittende per un controvalore di circa € 420 milioni. Considerando anche gli impegni assunti dagli altri azionisti, in particolare da CNCE, l’ammontare complessivo oggetto di impegno è pari ad almeno il 58,3% delle nuove azioni.

L’offerta, per la parte residua rispetto a quella oggetto degli impegni dei principali azionisti di cui sopra, e quindi al massimo per il 41,7%, è assistita da un apposito consorzio di garanzia, coordinato e diretto da Mediobanca Banca di Credito Finanziario S.p.A., e composto da Mediobanca stessa, ABN AMRO, Rothschild e Credit Suisse.

In data 30 gennaio 2008 la CONSOB ha rilasciato il nulla osta alla pubblicazione del Prospetto Informativo e di Quotazione relativo alla descritta offerta in opzione.

Il Prospetto, successivamente alla pubblicazione, sarà messo a disposizione del pubblico - nei modi previsti dal Regolamento Emittenti Consob - presso la Borsa Italiana S.p.A., la sede legale della CARIGE S.p.A., nonché sul sito internet www.gruppocarige.it.