Stampa
25
Mar
2009

SUPERA IL MILIARDO DI EURO IL SOSTEGNO ALL'ECONOMIA DA PARTE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI CARRARA

Pin It

Utile netto di 19,8 milioni, con incremento del 18,5%, il risultato di bilancio della Cassa di Risparmio di Carrara, approvato dal Consiglio di Amministrazione, presieduto dal Dott. Ciro Gaspari, che garantisce un rendimento al capitale investito del 20,61%.  Il dato si affianca ai positivi risultati di incremento delle attività finanziarie intermediate che salgono del 16,5% raggiungendo 1.931 milioni di euro e degli  impieghi che con una crescita del 5,1% superano per la prima volta nella storia della Banca il miliardo di euro (+7,58% l’incremento degli impieghi alle aziende produttrici e alle famiglie).
In un contesto economico caratterizzato da difficoltà per il sistema a fronteggiare le richieste di finanziamento delle imprese a causa della scarsa liquidità e dell’incremento del rischio, la Cassa di Carrara non ha fatto mancare all’economia locale il sostegno all’investimento e mezzi per fronteggiare le sfide del mercato, grazie alle disponibilità liquide derivanti dalla raccolta diretta che si è incrementata nell’esercizio del 26%. L’attenta gestione del  credito ha determinato una riduzione dell’1,7% delle sofferenze.
Le scelte di investimento effettuate hanno consentito alla Banca di uscire indenne dal crollo che ha coinvolto tutte le borse mondiali.
L’Amministratore Delegato Dott. Pietro Coppa, nell’illustrare i dati al Consiglio, ha rivolto parole di elogio nei confronti della Rete Commerciale che in questi difficili momenti ha saputo trasmettere alla clientela forti segnali di solidità della Banca, pienamente sostenuta dalla Capogruppo Banca Carige che risulta la Banca italiana più patrimonializzata, producendo i lusinghieri risultati ottenuti sia nella raccolta che nell’erogazione del credito. “L’anno che ci attende” ha proseguito l’Amministratore Delegato,” non sarà facile per l’intera economia mondiale e italiana, e la nostra provincia ne risentirà particolarmente, sia nel settore lapideo che in quello turistico, ma la  Cassa è pronta a sostenere come nel passato le Aziende  industriali ed artigiane, nonché le piccole imprese e le famiglie per superare questo difficile momento, confermando il proprio ruolo di Banca del territorio”.