Stampa
10
Dic
2010

ANALISI SULL

Pin It

Si e` completata con il posticipo serale del lunedi l`infinita quindicesima tornata di A cominciata con l`anticipo di venerdi tra Lazio e Inter.Turno che non ha fatto registrare risultati clamorosi se si eccettua la pesante sconfitta subita dall`Inter a Roma contro la Lazio.
Tutto come da copione al San Siro, dove il Milan vince 3-0 in scioltezza contro un Brescia che, a parte in un`occasione, non ha mai insidiato la porta difesa da Abbiati. Bene ancora una volta Robinho e Boateng, quest`ultimo ha realizzato il goal dopo pochi minuti dall`inizio del match, spianando di fatto la strada ai rossoneri verso una gara in discesa.

Grande prestazione della Lazio che si conferma seconda forza del campionato, battendo con un netto 3-1 un Inter in grave difficolta` a causa di un`infermeria ancora troppo affollata. I pronostici scommesse vedevano(link URL: ) i biancocelesti leggermente sfavoriti, ma il campo ha emesso un verdetto diverso.
Trascinata da uno strepitoso Quagliarella, la Juventus conquista tre punti sul campo del Catania inviolato da quasi un anno. In casa bianconera si continua a parlare di un acquisto nel reparto avanzato, il quale paradossalmente e` il miglior della A con 29 goal all`attivo.
Il “monday night” di scena al San Paolo ha visto schierato il Napoli contro il Palermo. Gli azzurri conquistano l`intera posta in palio negli ultimissimi istanti di partita, grazie al secondo goal stagionale di Maggio.
Partita bella ed emozionante quella tra Chievo e Roma, terminata 2-2 nonostante un campo in condizioni pessime ai limiti della praticabilita`.
Vittorie per Genoa e Sampdoria, rispettivamente contro Lecce e Bari.
Nonostante lo svantaggio iniziale, la squadra di Ballardini ottiene tre punti fondamentali sul campo del Lecce grazie alle reti di Toni, Ranocchia e Marco Rossi. Si sblocca al Marassi la Samp dopo quasi 50 giorni. Blucerchiati in rete con Pazzini su rigore e Guberti; quest’ultimo sigla una doppietta contro la sua ex squadra.
Grazie ad un goal di Mutu, la Fiorentina conquista una vittoria importantissima sul Cagliari, scavalcandolo in classifica. I viola si portano a quota 19. Prima sconfitta per Donadoni sulla panchina dei sardi.
Il Parma ha la meglio sull`Udinese per 2-1 e a mettere la firma su entrambe le segnature dei ducali e` ancora una volta Hernan Crespo. Bello ma inutile il goal su punizione di Di Natale.
Le agenzie di scommesse non davano  molto credito al Bologna impegnato a Cesena nel derby romagnolo. La squadra di Malesani, nonostante gli ormai noti problemi societari, smentisce le proiezioni e vince 2-0 lo scontro salvezza del Manuzzi e si porta a +4 dalla zona retrocessione.