Stampa
16
Feb
2012

Atalanta Genoa1 a 0. Carnevale rossoblu

Pin It

alt Non è stata una trasferta da incubo, i giocatori sono stati difendibili fino al 75° minuto di giuoco, avevano più fame dopo le parole…di Preziosi della mattina , non sono stati timorosi, e non hanno fatto ridere del

tutto. “Trasferte da incubo, indifendibili, senza fame , timorosi, da far ridere”, erano state le affermazioni di Pasquale Marino della vigilia. 0 a0 in tutto con l’ Atalanta per75’di giuoco.Dopo i giocatori rossoblu in difesa hanno commesso ancora una volta due ingenuità difensive che hanno dato il la alla vittoria della squadra di Colantuono. Il gol orobico non è arrivato per poca attenzione , ma perché Granqvist, Biondini non hanno fatto la diagonale difensiva a coprire Carvalho e Marilungo li ha infilati con un tiro in mezzo alle gambe dell’ Ikea rossoblu..

Il Genoa ultimamente sta lavorando molto sui palloni inattivi e qualche risultato si vede, ma per pareggiare partite in trasferta Marino dovrà lavorare molto sull’abc del calcio in fase difensiva. Con la 9° sconfitta in esterno, 4° della gestione Marino contro avversari alla portata del Grifone,come sottolineato dal tecnico, quello che si chiede ai giocatori di tentare di raggiungere al più presto i 45/46 punti necessari per non avere sorprese… Marino con il 4 1 4 1 orobico aveva blindato il Genoa fino a trequarti di gara , anche se aveva prodotto molto poco dalle parti del portiere avversario. La sostituzione di Veloso, per il tecnico affaticato, con Belluschi ha dato via alla rimonta bergamasca sul piano del giuoco, non per colpa del ex giocatore del Porto, ma per la non brillante idea del tecnico rossoblu di mettere Biondini(non più Odorizzi delle sue prime partite) a fare il play maker davanti alla difesa. Operazione che ha abbassato il baricentro della squadra rossoblu , alzando quello dei bergamaschi . A tutto ciò bisogna aggiungere Kucka che dopo un centinaio di duri contrasti era entrato in riserva, anche per un colpo di Marilungo alla caviglia destra. Sotto per uno a zero le altre sostituzioni Jorquera per Biondini e Ze Eduardo per Jankovic, utilizzato da bandierina del corner, non hanno lasciato il segno. C’è da chiedersi a questo punto perché del cambio di Marino con Malesani .Senza centravanti non si va da nessuna parte con nessun allenatore. Palacio utilizzato alla Malesani non serve . Il tecnico veronese non aveva a diposizione neanche Ze Love. Ze Eduardo, dopo un anno, oltre averlo aspettato come un “messia calcistico”scopriamo che non è in grado di fare il centravanti di manovra come lo faceva nel Santos con Neymar e Ganso ai suoi lati.

A Bergamo bene Costant in fase difensiva che però si sta adattando ai suoi predecessori(Antonelli e Moretti) non facendo la fase offensiva, bene Kucka finalmente carro armato, buono l’esordio di Carvalho che dovrebbe conoscere l’abc del difensore. Rossi nel mirino della critica. A questo punto difficile capire perché Palacio ed altri reduci da infortunio non hanno giocato la partita di Coppa Italia contro l’Inter e il Capitano non al top dopo l’infortunio , sempre in campo nel giro di tre giorni ? Piccolo rimpianto: Il Genoa al completo se non si fossero preservati i pezzi da 90, avrebbe potuto raggiungere la semifinale di Coppa Italia come il Siena ? Una piccola soddisfazione per i tifosi rossoblu . Da Bergamo : diatribe, non lievi, in campo tra i giocatori del Genoa per mancanza di raddoppi , frenate da un avversario, polemiche per giocatori che non vogliono venire in conferenza stampa a fine gara , terremoti dentro lo spogliatoio , raccontati non con twitter…, sono un campanello


d’allarme che la società dovrà metterci subito una pezza, per non soffrire , le prossime 15 giornate di campionato. I giocatori non parlano ! E’ colpa dei media che per riempire pagine di giornali e siti web pubblicano, con il copia e incolla, e non chiudono il becco a Twitter e a Face book. I 140 caratteri , stanno cambiando il calcio, che giorno dopo giorno diventa sempre più blindato, dove è più facile parlare con un premio Nobel che con un giocatore di calcio. La messaggistica mordi e fuggi avrà aperto un’altra strada per il mondo del calcio, ma nel nostrano cinguettare difficilmente si trova qualcosa di cui alimentarsi rispetto a : decisioni da spogliatoio, critiche a compagni , al giuoco , errori di allenatori e compagni come avviene sul twitter inglese e spagnolo.. Ai tifosi , alle persone che navigano nel calcio che pagano gli abbonamenti, piacerebbe sapere a fine partita , durante la settimana, cosa è successo durante la gara, come mai sono stati incassati dei gol per scarsa attenzione, la gioia per un grande gol ed una buona prestazione ecc. ecc., e non se al giocatore piace il “pesto”, gioca alla play station, legge Pascoli o Carducci , gli piacciono i film western ( lino marmorato)