Stampa
12
Feb
2011

BOLOGNA AL FERRARIS CONTRO LA SAMP

Pin It

Il Bologna domenica  scorsa  ha conquistato altri 3 punti importanti che lo tengono lontano dalla zona retrocessione battendo il Catania per 1 a 0 . Minimo indispensabile per i felsinei avendo giocato quasi 70’  in superiorità numerica. La notizia sotto le due Torri che il Bologna ha vinto contro gli etnei  anche senza  i gol  di Di Vaio.
Vittoria importante e Malesani , allenatore contadino e saggio,  dice di non  montarsi la testa ,  il Bologna è tranquillo,  per adesso,    in classifica, ma la differenza con le altre squadre che sono alle loro  spalle sono  solo  i gol di Di Vaio e le parate del portiere Viviano.
Il Bologna gioca con il 4 3 1 2 , ma questa  formula con Di Vaio alla Gasperini molto decentrato sulla sinistra e Meggiorini prima punta  fino alla fine del girone di andata del campionato ha creato pochi gol, non per colpa dei due attaccanti. 
Con la crescita di Perez ed Edkal a centrocampo  e l’inserimento di Della Rocca dietro le due punte il giuoco  ha incominciato a sortire  buoni effetti.
Risolto il problema di creare giuoco e  la grande imprecisione nei passaggi dei centrocampisti , il tecnico petroniano ha risolto  la poca presenza dei due attaccanti dentro le aree avversarie , con Di Vaio che pur  partendo  sempre da sinistra , gioca più palloni  da attaccante centrale.
Peccato per la Samp non aver incontrato il Bologna al termine del trittico di partite della scorsa settimana,   contro il Catania non è stato il solito Bologna di inizio d’anno. Malesani non ha fatto turnover in tutti i tre incontri  , e per sopperire alla mancanza  di fiato  ha chiesto al Bologna   un’ atteggiamento scorbutico, concreto e cuore.
Le assenze nel Bologna per squalifica  domenica sono importanti :  Britos in difesa e
Della Rocca dietro le punte.
Per Britos ballottaggio tra Cherubin ed Esposito, per Dalla Rocca,  Bologna rock,  con il ritorno di Ramirez da trequartista; per tale motivo contro la Samp Malesani potrebbe rispolverare Mutarelli a centrocampo un’incontrista di peso al posto di Casarini. ( LINO MARMORATO)