Stampa
13
Apr
2012

Brescia contro la Samp al Ferraris

Pin It

 altBrescia e Verona sono rivali da sempre e per questo il successo delle Rondinelle allo scadere all’ultima di campionato è valso doppio.Il Brescia vince 2-1 e si rilanciato in chiave-playoff; il Verona, che forse ai punti avrebbe meritato, si mangia

 le mani. Brescia Verona sembrava dover terminare con un pareggio che sarebbe servito a poco per entrambe le compagini, ed invece ecco arrivare a tempo scaduto la rete di Cordova . Al Rigamonti sabato scorso sono andate in campo due squadre che sembravano rispettarsi molto, forse troppo, e anche la gara ne ha risentito. Partita molo tattica. Zero emozioni sino agli ultimi dieci minuti del primo tempo, quando arrivano addirittura due reti. Al Verona resta la rabbia. Calori, il tecnico del Brescia forse, ci ha provato piùdi Mandorlini con due quasi punte. Il 3 5 1 1 del Brescia fatto di veloci e precisi passaggi che gli consentono un tranquillo , anche se


sterile possesso pallone, ha subito la maggior organizzazione del Verona a centrocampo che qualche volta gli ha consentito di arrivare con facilità ai limiti dell’area degli avversari anche perché la fascia presieduta da Martinez , ex blucerchiato per 6 mesi lo scarso anno ha ballato. Nel Brescia contro gli scaligeri si è sentita la mancanza di Zambelli squalificato. Calori molto arrabbiato con El Kaddouri troppo innamorato del pallone che verticalizza sempre con un attimo di ritardo rendendo quasi superflua la presenza in attacco di Jonathas, costretto a basare il suo giuoco solo sulla prestanza fisica. ( lino marmorato)