Stampa
26
Nov
2009

BUON DERBY A TUTTI

Pin It

Meno 3 al 101 ° derby della Lanterna. Gasperini al Pio Signorini, guarda, contempla ogni giorno i progressi di Juric.  Il croato non è al massimo, ma la sua grinta si vede anche negli allenamenti.
Il tecnico rossoblu ad oggi,  giovedì,  ci spera solamente di vedere l’uncino rossoblu in campo sabato sera.
Un  altro obiettivo di Gasperini in vista della stracittadina ,  rigenerare  la difesa più battuta del campionato.
Non tutte le colpe sono dei difensori rossoblu se hanno dovuto raccogliere nella propria porta 24 palloni, la difesa poco aiutata e protetta da centrocampisti ed attaccanti va in affanno, ma la mancanza di coerenza, accordo , attenzione e sincronia dei movimenti dei difensori rossoblu ,  è stata palese in alcuni  gol incassati dal Grifo, in queste 13 giornate di campionato.
Il Genoa contro la Doria giocherà sicuramente il suo calcio organizzato e lineare, ma Gasperini è consapevole che se dovesse solamente giocare al calcio alla fine la potrebbe spuntare solamente Cassano.
Gasperini contro la Samp inventerà qualcosa, e a qualche giocatore  potrebbe chiedere  qualche mossa diversa, un’idea tattica,  che possa mettere in crisi il quasi perfetto, quando gira e con tutte pedine al proprio posto,   4 4 2 di Del Neri.
Tra le prime iniziative tattiche  che mi vengono in mente,  seguendo gli allenamenti del Genoa e guardando tutte le partite della Samp in Tv, l’utilizzo di Figueroa al centro dell’attacco, dovuto alle condizioni di forma di Floccari e Crespo, ma anche  alle caratteristiche di Lucho, fra l’altro il più in palla rispetto ai compagni centravanti.
Tutto dipenderà dal giocatore argentino  e quello che dimostrerà in questi ultimi allenamenti.
Un’altra mossa da “Fantaderby personale”,  Sculli centravanti alla” Di Stefano”, pronto ad  essere il primo portatore di pressing a Palombo ,catalizzatore di quasi tutte le ripartenze  blucerchiate, con Palacio e Palladino a destra e a sinistra pronti a sparigliare la difesa blucerchiata con i loro dribbling.

Del Neri a Bogliasco ieri contro i dilettanti della Valle Sturla ha mischiato le carte.
Il tecnico friulano contrariato dall’ennesimo setto nasale, quello di Poli,  rotto durante la gara contro  i  Dilettanti dell’entroterra del levante.
Oltre a Pazzini nel derby di sabato ci sarà , spera Del Neri, un altro mascherato Poli in campo, perché Tissone che ha giocato gli ultimi minuti di partita ieri  non è al top della forma.
Anche  Semioli ieri pomeriggio al Mugnanini ha giocato gli ultimi  scampoli di partita contro il Valle Sturla, e questa è un’altra speranza del tecnico friulano: avere per qualche minuto contro il Genoa le sue ali(Mannini e Semioli) per far volare il
suo modulo tattico.
Gasperini e Del Neri sulla stessa barca in attesa di Juric e Semioli in campo nel 101° derby,  anche se sono consapevoli,  visto il loro grado di forma,  che non dovrebbero essere loro ad accendere la Lanterna di questa stracittadina, ma i due tecnici rossoblucerchiati sono anche  consci che  con  Juric e Semioli   in campo avrebbero  più equilibrio ai loro sistemi tattici.