Stampa
01
Mag
2009

BUONCALCIODERBY A TUTTI

Pin It

100mo derby della Lanterna ,le squadre sono al lavoro a Pegli e a Bogliasco.Al Genoa sono convinti che la benzina non sia terminata un mese prima della fine del campionato.
Il genoa per  chi lo segue negli allenamenti e in campionato non sembra in crisi fisica e di forma  ma gli 0 punti nelle ultime due partite hanno  creato allarmi.
La sconfitta con la Lazio , dopo la vittoria con la Juventus è stata attribuita , alla sindrone di  vittoria(4 consecutive) e ad un rilassamento da troppi complimenti, quella con il Bologna ad una giornata storta della difesa.
La forza di Gasperini in questa settimana riaccendere un gruppo che conosce bene, ricaricare le pile a qualche giocatore distratto. Il compito per il tecnico di Grugliasco non dovrebbe essere difficile perché la squadra , anzi tutta la rosa, ha sempre dimostrato in questo campionato ,coerenza, unione  , e personalità.
In questo ultimo scorcio di campionato il problema per molti è stata la svagatezza della difesa, ma rispetto al girone di andata nessuno si è  preoccupato delle reti realizzate dalla squadra rossoblu: 14 in 14 gare, di cui 6 a Fiorentina e Juventus, mentre la difesa ha incassato 15 reti.
Dopo questi  numeri , e dopo aver visto la semifinale di Champions tra Barcellona e Chelsea, ho capito perche’  il Grifo era stato accostato al Barca: vogliono andare in porta con il pallone, tirano poco da fuori area, e non vengono utilizzati al meglio le punizioni dirette e indirette, e per fare bella figura devono proporre il loro gioco a 100km all’ora. Riassumendo ,  se il Vecchio Balordo vorrà uscire indenne dal 100mo derby dovrà utilizzare i propri schemi, a mente libera e senza condizionamento psicologico da classifica e le sue armi: velocità intensità e tecnica.

La Samp in questo momento ha ritrovato stimoli e lucentezza, il suo stato psico-fisico è buono,  e non solo per  la qualificazione in Finale di Coppa Italia , ma anche per il girone di ritorno che stanno disputando confortati dai numeri: 23 reti realizzate, in quarta posizione dopo Inter,Juve e Roma, con il rovescio della medaglia grigio 21 gol incassati.
I giocatori della Samp hanno aumentato anche i ritmi e la velocità, anche se la loro principale caratteristica di quest’ anno, la mancanza di continuità si manifesta con regolare precisione.
I ragazzi di Mazzarri acquisendo sicurezza, sono più grintosi  e il momento particolare di Pazzini che vede e sente la porta e l’innata classe di Cassano, la portano ad essere competitiva  con tutte le squadre del campionato.
Indipendentemente dal risultato del derby, dalla Finale del Campionato, e dalla gara di Coppa Italia, la dirigenza blucerchiata, per il futuro,  non dovrà fare l’errore degli scorsi anni, dimenticare i limiti e le lacune mostrati dalla squadra, nell’arco di tutto il campionato.
Mazzarri , non solo nel derby, vorrà dimostrare che l’estate –capestro dovuta agli impegni Uefa(si conoscevano) e i molti infortuni:siamo proprio sicuri che non si potesse evitarne qualcuno ? Non gli hanno dato la possibilità  di sviluppare il suo gioco, con il principale rammarico di non aver mai potuto preparare al meglio la fase difensiva, per gli infortuni, tatticamente,  un suo cavallo di battaglia.
Dopo la semifinale di Coppa Italia , per Mazzarri in proiezione futura, secondo  esame il Derby :  dimostrare che la differenza in classifica con Gasperini è solamente dovuta agli errori commessi in generale da tutta la società e non solamente dal suo gioco.


                            Buoncalcioderby a tutti !  Lino Marmorato