Stampa
26
Mar
2010

CAGLIARI IN APNEA CONTRO LA SAMP

Pin It

L’ultima gara,   nel turno infrasettimanale,  il Cagliari ha perso in casa dell’Atalanta per 3 a 1
Per la banda di Allegri la serie negativa si allunga: un punto in sei partite ma stavolta bisogna allontanare lo spettro di combine e distrazioni varie avute con la Lazio nella giornata precedente di campionato.
Le ultime quattro sconfitte ,  gli 11 gol incassati e i 7 gol  all’attivo, danno idea di quale sia la fatica del Cagliari in questo finale di campionato.
Il Cagliari sembra la fotocopia della squadra dello scorso anno: parte male, corre bene nel mezzo del campionato si ferma alla fine:  tutto ciò mette in discussione il lavoro del  tecnico Allegri , premiato con la panchina d’oro, ma non in grado di invertire la rotta nei rush finali dei campionati.
La chiave della sconfitta dei sardi in casa dell’Atalanta  è sicuramente l’espulsione stupida di Dessena al 20’ del primo tempo.
Il Cagliari ha resistito per 45’ grazie alla grandi parate del suo portiere Marchetti.
L’espulsione di Dessena ha ovviamente incanalato la partita nei binari atalantini. Dopo un primo tempo giocato contro Marchetti, i bergamaschi hanno approfittato della stanchezza cagliaritana per realizzare le tre reti della vittoria.
Rispetto alla precedenti gare di campionato alla squadra di Allegri sembra essere finito lo spirito di sacrificio , l’intensità e l’attenzione .
Nel Cagliari è  tornato  Cossu dopo la squalifica, ma i guai in infermeria dopo la gara con gli orobici sono aumentati .
Sono a rischio contro la Samp oltre Dessena  Parola e tanti dubbi a centrocampo  per Conti e Lazzari alel prese con problemi muscolari,  in attacco quasi sicuro il forfait di Jeda.
Il Cagliari contro la Samp giocherà con  il 4 3 1 2 , puntellerà la difesa con il rientro di Lopez ed a centrocampo dovrebbe ritagliarsi un posto Barone.
In attacco solito ballottaggio tra Nenè e Larrivej.