Stampa
03
Mar
2009

CALCIO 26∞ GIORNATA. I PENSIERINI DI LINO MARMORATO

Pin It

Dopo aver affondato in Champions le grandi arrancano in campionato, ma rispetto all’Europa fanno risultati in Campionato con altri mezzi. Il podio di questa giornata al Catania e a Mascara , il suol gol da metà campo entra di diritto nella Top/ five mondiale dal dopoguerra  in compagnia di Maradona,Recoba ecc,ma a vincere per la prima volta al Barbera nella storia ,  4 a 0 il derby di Sicilia è stata impresa di Zenga. L’altro podio al Chievo che vince più fuori casa (3 vittorie) che al Bentegodi, battuta l’Atalanta orfana di Floccari e Doni.
Sul podio anche la Samp, che aveva fatto male in Uefa, ma ritrova orgoglio e carattere contro il Milan grazie alla coppia Cassano e Pazzini ed a Capitan Palombo, risparmiati dal freddo ucraino  . Pazzini 5 gol nelle ultime 5 partite,  tutti decisivi, dimostra che la crisi della Fiorentina arriva da lontano, e lasciare la panchina della Fiorentina è stata scelta giusta.

Per Champions League, dando per scontato scudetto all’Inter e secondo posto alla Juventus, una grande ammucchiata con il  Milan, che cerca alibi che non reggono: il Diavolo ha il secondo attacco del campionato e la sesta difesa del campionato, peggiore di quella del Siena, e qui che bisogna andare a riparare. La Fiorentina agguanta il pareggio di fortuna e subisce la Reggina ultima in classifica e rimane sempre al quarto posto Champions. I risultati della Viola in questo momento sono secondari: il clima è scuro intorno alla squadra e Prandelli minaccia di andarsene a fine stagione. Genoa, stop nel risultato per colpa del “Fuorigioco” , ma anche a Siena ha dimostrato di avere una sua identità di gioco, di essere squadra vera. Rispetto alle altre non è in Quaresima- atletica e tattica  e non soffrirà la Via Crucis della  Champions (pressioni dalla piazza o dal bilancio. De Rossi “core del Roma” ha detto con la Champions ci finanziamo tutto l’anno)

Sesta   in classifica  è la Roma, mette paura all’Inter, orfana di Totti, grazie allo “special- one”, ma “normale –One” in fatto di giuoco.
In molti credono al 7 posto utile per l’Europa dai 38 punti in giù in classifica e molti pregano che la finale di Coppa Italia sia tra Juventus ed Inter.
Alti e bassi di Cagliari,Lazio,Palermo e Atalanta  sono la continuità scarsa  dei risultati del campionato.
Il Napoli 2 punti in 8 gare(24 punti) sono un magro bottino.Le batterie dei napoletani sono scariche e  i ritiri di 15 giorni non servono.

In fondo è bagarre con la B in arrivo e maiuscola da :    Siena a 26  punti  in giù con Bologna risucchiato e Torino a 24 punti che soffriranno il  Lecce, in caduta libera,e  Chievo,che ha un gioco,   e la stessa Reggina, sempre ultima a 18 punti ma sempre viva. Per Pasqua dentro l’uovo probabilmente le prime sentenze in fondo alla classifica. Il “Paradiso” dovrà attendere fino alla fine del campionato , nell’ultime 2  giornate sono in calendario  Milan Roma, e all’ultima Fiorentina Milan.      

                                                                  Lino Marmorato