Stampa
17
Mar
2009

CALCIO. 28∞ DIORNATA DI CAMPIONATGO, I PENSIERINI DI MARMORATO

Pin It

 Dopo le sberle europee è ripreso il Campionato, come se nulla fosse successo, senza cambiare il cliché: si continua a giocare male e fare risultato.All’  Inter in  Italia bastano Ibraihmovic e Julio Cesare per continuare a volare verso lo scudetto. Alla Juventus  basta la “formica atomica” per dimenticare il Chelsea, al Milan il ritorno al gol di Inzaghi: Superpippo  300 gol in carriera. Ancelotti con un problema in più di qui alla fine del campionato ha perso Abbiati il portiere che stava tenendo in Paradiso il Diavolo rossonero.
Attenzione:  Inter, Juventus, e Milan pur realizzando 11 reti sono state in balia di Bologna,Fiorentina e Siena per una buona ora di giuoco.

La  sorpresa relativa della 28ma giornata è il Chievo , uscito dalla zona retrocessione  attraverso il giuoco. Complimenti a Di Carlo il suo allenatore  che ci ha sempre creduto.
Un altro podio a Mascara che dopo il gol da 50m al Palermo ha bissato dopo due settimane con un altro gol da 40m all’Udinese.

Un altro podio per il Genoa, trovarsi  quarto in classifica in solitario dopo 28 giornate di campionato non è un bluff: 13 punti in classifica rispetto alla scorsa stagione lo testimoniano. Il Genoa è lassù  grazie alla sua organizzazione di gioco che in campo gli permette di sopperire alle assenze dei campioni  e superare le difficoltà. Adesso il Vecchio Balordo deve  giocare 3 gare casalinghe su 4 partite, la differenza la dovranno fare gli “assenti dal Ferraris”. Il Grifo adesso chiede di metterci il cuore da parte di tutti per coronare il sogno con le “orecchie”,  e considera fondamentale l’aiuto del  tanto vituperato Marassi, dodicesimo uomo in campo nel passato.

Fiorentina e Roma  inseguono il quarto posto: la viola è  la prima vittima della recessione economica  calcistica. Aver sbolognato, a suon di euro,  Pazzini alla lunga non può che portare alla crisi. Prandelli considerato uno dei buoni allenatori non è riuscito a far convivere Gilardino ,Pazzini e Mutu, difficile da crederci. La Roma aggrappata alla Champions per non ridimensionarsi tiene botta con il nervosismo.
Al netto degli errori di  Rosetti, l’arbitro mundial, e della sua difesa la Samp si coccola la sua coppia d’oro Cassano  Pazzini. Mi perdoni Cass..ini  , ma Pazzini  è diventato il giocatore più importane della Doria.
Allenatori nuovi in campo:  De Canio al Lecce  esordio da KO con 5 reti subite dal Palermo che vince o perde,  in casa non ha mai pareggiato. Donadoni prende un brodino con il  Napoli contro la Reggina, squadra che non vince da 15 giornate.

L’ex trainer della Nazionale gioca con il 4 4 2 senza cursori di fascia. A Bergamo ritorna Floccari  ,ritorna il Gol  contro il Torino sempre più nei guai e panchina di Novellino di nuovo traballante, sarà la Samp domenica prossima il suo giudice.
In cima non mi sono dimenticato degli alti bassi della Lazio,  che perde in casa dal Chievo,  non sono  una novità  questi rendimenti laziali. In fondo si fa dura per  Reggina e Lecce; da brividi il testa a testa tra Novellino e Mihailovic con Torino e Bologna che sembrano pugili suonati, se il Chievo continuerà  a macinare gioco e vittorie in trasferta.

Idi di Marzo difficili per gli arbitri ,specialmente per i 17 considerati da prima fascia da parte di Collina. Contano poco  gli errori moviolizzati,per audience,  all’ennesima potenza. Contano  e molto gli errori nelle gestioni delle gare ,dove per scarsa personalità o troppo paura, anche nei numeri “1”, che utilizzano i  cartellini a vanvera, che  oltre condizionare le partite , mettono in luce insicurezza e fragilità  comportamentale dei direttori di gara. In bocca al Lupo per queste ultime 10 giornate di Campionato.
Collina  potrebbe  essere aiutato  dal calendario della  prossima giornata di Campionato che propone :  Roma Juventus,  Inter Reggina e Napoli Roma: aria di svolta per quanto riguarda lo scudetto :  un problema in meno per la sua  Band.

                                                                  Lino Marmorato