Stampa
11
Apr
2008

CALCIO. A GENOVA IL TORINO DI NOVELLINO INCONTRA IL GRIFO

Pin It

Il Torino di Novellino contro l’Empoli ha perso domenica scorsa  per 1 a 0, la 5 partita in casa. Il Torino è caduto contro i toscani nella partita più importante dell’anno. Scaricata la tensione e zavorra della preoccupazione salvezza vincendo la domenica precedente a Catania, il Toro preso per le corna dall’Empoli ricomincia a tremare, anche alla luce del calendario delle ultime 6 giornate: Genoa Roma Livorno fuori casa, Inter,Napoli e Fiorentina al Comunale di Torino. Contro l’Empoli del ritrovato Gigi Cagni  un altro pomeriggio da dimenticare per i suoi 3 tenori, non hanno mai trovato un’ acuto in comune. Molti errori li ha commessi anche il suo Direttore d’orchestra Walter Novellino sbagliando i cambi.
Nella città della Mole sponda granata sono scoppiati i processi a Monzon ed a titoli cubitali il Tuttosport lunedì scorso scriveva: “ Novellino hai rotto”.Quello che è successo con l’Empoli è colpa di difetti strutturali e di autolesionismo congenito che contro i toscani hanno avuto la sublimazione.

Siamo arrivati alla 32ma giornata di campionato e Novellino ha cambiato 32 formazioni. Conoscendolo non amava i baritoni figurarsi i tenori. Nella sua carriera di allenatore ha solo sublimato un fantasista a Venezia,(Recoba) adesso la piazza granata pretende che faccia giocare una punta e due fantasisti tutti assieme.
La sconfitta dell’Empoli è stata per l’ennesima volta analizzata superficialmente, ma i problemi  granata se li portano dietro dalla campagna acquisti estiva,raddoppiati con l’invernale.Monzon ha voluto i cursori da fascia e per  di più fedeli Diana e Pisano dal Palermo, ma non riesce a farli convivere con i tenori.
Preoccupante il calo del Torino nel secondo tempo contro i toscani. Nel primo tempo grazie ai  15’ di Recoba, qualche giocata di Rosina con l’aiuto del fisico di Stellone, hanno creato 6/7  palloni gol, tanti e  tanto da far stropicciare gli occhi dei presenti all’Olimpico per tanta grazia mai vista in questo campionato,dopo il crollo di fiato ed  idee troppo annebbiate.

Il problema di Novellino è che il suo esercito di punte e mezze punte hanno segnato solamente 18 reti sulle 32 realizzate. Il problema di Novellino non aver capito perché  calciatori come Byelanovic, Di Michele, Recoba, Rosina,Stellone e Ventola non riescono a segnare. In molti dicono per colpa del modulo mai chiaro e sempre snaturato in corso di gara.
Contro il Genoa Monzon manderà in campo la 33ma diversa  formazione. Con Stellone squalificato  dovrebbe varare l’inedita coppia d’attacco Ventola,al rientro dopo 4 mesi con Recoba o Rosina a supporto nel suo 4 4 2 prediletto.
Nel  suo 4 4 2  integralista ,per paura delle corsie laterali di Gasperini, utilizzerà a destra Diana e a sinistra Lazetic, anch’egli al rientro, due ex rossoblucerchiati, lasciando in panchina uno dei due tenori e dovrà fare i conti con l’umorale piazza granata.
Novellino al Ferraris e contro il Genoa si gioca la panchina. Cairo il Presidente  lo conferma a parole ma ha già contattato  Zaccarelli e Pigino a sostituirlo in caso di risultato negativo. 

                                                                      Lino Marmorato