Stampa
23
Set
2009

CALCIO. FIORENTINA CONTRO LA SAMP PER NON DIVENTARE VIOLA

Pin It

La Fiorentina domenica  sera nel posticipo ha perso contro la Roma . Un gioco da ragazzi per Totti e compagnia battere i fantasmi della Viola con Mutu su tutti, ma anche con l’allenatore Prandelli che pare in piena crisi da 5 anno da panchina . Mai vista una Fiorentina così male ,  lasciare l’iniziativa per quasi 80’ agli avversari e quindi essere  spazzata via., per di più contro una Roma piena di guai e dubbi dopo la sconfitta di Basilea in E.L.
Disastrosa  la Fiorentina in toto per concentrazione e qualità contro i giallorossi ; disastrosi  i due difensori centrali della Viola, Dainelli  e Gamberini,  che hanno  permesso a Totti di tornare sontuoso;  fumosi gli esterni della Viola .
In questo disastro ci sono le responsabile del trainer Prandelli che ha sbagliato mandando in campo Mutu, alle prese con problemi finanziari,  invece di Jovetic, l’unico quando è entrato nella ripresa a dare segnali di vita in una Fiorentina spenta.
Prandelli gioca con il 4  2 3 1 ma nel mezzo l’assenza di Felipe Melo passato alla Juventus si sente.
Zanetti lo juventino  il sostituto di Melo e Montolivo i due  centrocampisti centrali con la squadra viola lunga sono sempre in crisi.
Con la Samp di Cassano e dell’ex Pazzini la partita verità per la Viola.
Con la Roma la scusante di aver lasciato la testa  a Lione in Champions , con la Samp la squadra dei Della Valle deve dimostrare di  non essere ancora prigioniera, come nel passato,  dei cronici complessi che la stendono davanti agli esami che potrebbero cambiare una stagione.