Stampa
18
Mar
2009

CALCIO. GENOA E SAMPDORIA. PENSIERINI

Pin It

I tabellini dicono che per vedere un Genoa così in alto dopo 28 giornate di campionato bisogna andare indietro di 60 anni correva il campionato 1948/49: 13 vittorie, 9 pareggi e 6 sconfitte. Lasciando da parte il passato,  questo Genoa con i suoi 13 punti in più rispetto allo scorso anno  sta   legittimando  il suo quarto posto in classifica .Il Grifo per quello che ha fatto fino adesso è la squadra che se lo merita di più.

La Rosea con le pagine romane chiede aiuto all’Olimpico e al calendario  per far salire la Roma sull’ascensore della Champions: 7 gare in casa e tre fuori per gli uomini di Spalletti; ma esaminando il calendario  il fattore “mura amiche”  conta poco fino al 19 aprile per la Roma  con  Juventus Lazio Bologna e Lecce tutte squadre che dovrebbero  giocarsi ancora qualcosa, senza contare  di seguito le trasferte con la Fiorentina e Milan.. A Firenze sono sicuri del risveglio , ma solamente guardando il tabellino della Viola che  dice 10 partite perse su 28, non dovrebbe dare molte speranze sul campo, fuori…non lo so !
Il Genoa pensa sottocoperta, (il Joker continua a predicare  la parte sinistra della classifica e Gasperini il 7mo posto ) , che sarebbe il coronamento di un’ulteriore passo in avanti rispetto allo scorso anno, ma il Vecchio Balordo  viaggia con la vela “Genoa” ben issata verso il sogno di tutti i suoi tifosi.
Thiago o Milanetto poco conta, fra l’altro sempre a titolo di statistica e di cronaca ,dati recuperati dal sito della Legacalcio,  Hanniball Milanetto  domenica scorsa a Cagliari è stato il recordmen per i passaggi riusciti: 55. Media alta in tutte le altre  gare giocate  per Milanetto, con Motta o senza Motta; con 5 suoi assist/aperture , negli ultimi minuti di gara,  il Genoa ha trovato il risultato con Milan,Catania, Palermo e Cagliari . Allora complimenti Vecchio Balordo e complimenti a Gasperini che sta cucinando un dolce prelibato per i tifosi rossoblu. Dolce,  anche quando manca la ciliegina  dei suoi giocatori di qualità.

La Samp .  Cassano e Pazzini creano gol , ma il rovescio della medaglia che la difesa della Doria distrugge. Mazzari da uomo che cura in modo maniacale la partite si sarà conto che gli errori della difesa, chiunque giochi sono sempre uguali: marcature  da dietro sui palloni inattivi  sbagli di scalatura dei difensori  sui gol che provengono da ad azioni manovrate. Difficile fra l’altro dare le colpe ai singoli calciatori con una difesa schierata a tre , dove difficilmente gli esterni di centrocampo sono pronti a fare le diagonali difensive.
Non si può suggerire nulla a Mazzarri, ma si sarà reso  conto che con l’arma letale che si trova davanti, con una più efficace copertura in difesa la Samp può vincere contro chiunque e trovare quella continuità di risultati  che gli manca anche in trasferta.  Sulla continuità in trasferta  bisogna  ampliare  il discorso che vale per tutti anche per Cassano.

Dopo le sberle della Champions tutte le prime pagine dei giornali sportivi si sono nuovamente tuffati  sul Calcio mercato del futuro, peccato che si dimenticano  del passato,  non dando i meriti, assegnando    il  “pallone d’oro del calcio mercato”,per le più belle operazioni. Sicuramente in testa ci sarebbero Preziosi : con Milito e Thiago Motta, e  Marotta:  con Cassano e Pazzini.

L’undicesima giornata di campionato quella in programma tra il 4 e 5 Aprile è stata ridisegnata dalla Lega Calcio, che aveva sbagliato i calendari con anticipi e posticipi.
Tutte le squadre che dovevano giocare il sabato quattro aprile  saranno dirottate alla domenica 5 con una novità si giocherà anche a pranzo:  alle ore 13  Atalanta –Fiorentina, Udinese Inter andrà in onda alle ore 19 e Milan Lecce alle 21 sempre di domenica 5.Il cambiamento di programma è legato al rientro dei calciatori extracomunitari convocati per le qualificazioni ai Mondiali 2010.