Stampa
14
Apr
2008

CALCIO. IL GENOA DIVERTE E BATTE IL TORINO. A RISCHIO LA PANCHINA DI NOVELLINO

Pin It

Genoa batte Torino 3 a 0.Genoa gioca diverte e segna. Il Genoa non fa sconti a nessuno.La squadra di Gasperini anche contro il Torino si è dimostrata alla 33ma giornata di campionato di essere in forma anche dal lato fisico e atletico stroncando la squadra di Novellino nella ripresa. Novellino ci ha provato a fermare l’urto dei rossoblu nella prima parte di gara, mandando in in campo il suo 4 4 2 che aveva le sembianze di un buon catenaccio di antica memoria. Interrompere e chiude gli spazi e lanciare ilpallone in avanti.

Ripeterò dei concetti ma il Genoa quando gioca spavaldo e aggressivo è un “Golpe”  per gli avversari che rimangono chiusi nelle proprie metà campo. Il Genoa gioca a memoria e cambiando l’ordine dei giocatori il risultato non cambia. Anche senza Gasperini in panchina i meccanismi del Genoa hanno funzionato. Novellino ha cercato di giocare la partita con la sua inedita 33ma formazione dell’anno sulle corsie laterali e l’ha persa.
Monzon ha provato a spostare Diana e Lazetic da destra a sinistra, Caneo il sostituto di Gasperini rispondeva semplicemente invertendo i suoi esterni. La forza del Genoa attualmente non è solo Borriello, ma avere Konko Rossi,Sculli, che sono giocatori universali e possono interpretare nel corso di una gara almeno tre ruoli: difensore, esterno di destra o sinistra e centrocampista. Il Torino di Novellino ha dimostrato al Ferraris tutti i difetti  strutturali e di autolesionismo congenito che stanno esplodendo in queste ultime giornate di campionato e creano grattacapi da zona retrocessione alla luce anche del calendario futuro.

Novellino ci mette anche del suo facendo giocare Recoba che sembra un’ex calciatore, ma non tutte le colpe sono le sue. A parole  la squadra lo segue ma sul terreno di gioco cammina per i fatti suoi. Monzon è a rischio panchina e perderla  a Genova,   indipendentemente dalla sponda, gli brucerebbe  parecchio. Grida attacca in conferenza stampa per cercare di anticipare la bufera, non è tranquillo. Milanetto di domenica in domenica dimostra di essere attualmente uno dei migliori playmaker o metronomi del campionato.
Borriello al 19mo centro stagionale si conferma. Il numero 19 nella smorfia napoletana vuol dire “la risata”. Quella fatta nei confronti dei suoi detrattori del passato e in questo Genoa Torino anche molto vicino.
I tifosi sognano a 45 punti in classifica, ma Gasperini e la Società stanno con i piedi per terra senza sognare a cercare l’Europa dalla porta principale.

Il concetto del Joker è semplice vinciamo e dopo faremo i conti.  L’opzione Uefa anche attraverso l’Intertoto adesso non frulla solo nella testa di Gasperini. Preziosi potrebbe timbrargli il passaporto,d’altronde garantisce Gasperini.
Un’ allenatore,  che ha sbagliato , ma veramente poco da quando siede sulla panca rossoblu.

                                                                         Lino Marmorato