Stampa
28
Gen
2009

CALCIO IL MILAN CONTRO IL GRIFO QUESTA SERA A SAN SIRO

Pin It

l l Milan vince con quaterna a Bologna per 4 a 1 .Prima sconfitta di Mihajlovic allenatore.Le stelle nel Milan sono tante , ma quella più luminosa è sicuramente Carlo Ancelotti,che grazie al suo coraggio con cui esclude Ronaldinho per la seconda gara consecutiva permette al MIlan di vincere e di ritrovare Kakà e con lui il miglior Milan da trasferta.
Il Milan rispetto alle precedenti gare sembra essere più in forma, la cura Dubai funziona per il secondo anno consecutivo .Il merito di tutto ciò non è Beckham , ma la maggiore mobilità di coloro che giocavano davanti, che giocano per la squadra accorciandola e partendo da lontano, occupando al meglio lo spazio a sinistra che era a disposizione  dell’estro  compassato di  Dinho. Kaka senza il collega brasiliano gioca da leader  a tutto campo.

Per fare la fotografia della buona partita rossonera a Bologna,  bisogna mettere anche sulla bilancia,   l’atteggiamento altezzoso di Mihajlovic che ha presentato un Bologna  con un 4 3 1 2 , e la stupidità di Mundigay a farsi beccare con due gialli nei primi 45’ di gioco. In dieci  contro 11, per oltre 50’ , giocare negli spazi è stato facile per il Diavolo.  I meriti del Milan sono tutti davanti, i demeriti dei rossoneri sono tutti dietro e  a centrocampo. La difesa del Diavolo nei centrali Senderos e Maldini è stata imbarazzante  e Zambrotta e Favalli sulle corsi laterali non li hanno mai aiutati.

Per l’ennesima volta in questo campionato il voto più alto nelle pagelle specializzate non lo hanno preso i palloni d’oro ma Abbiati il portiere, un motivo ci sarà sicuramente.
Il Milan gioca con 4 3 2 1 .La fatica a centrocampo è tutta sulle spalle di Ambrosini, con Pirlo molto attento alla gestione tattica e del gioco per  paura di trovarsi sempre scoperto, a destra del mancato attuale  “genio” c’è Beckam, al primo gol italiano, bravo solamente nel far viaggiare il pallone con le lunghe gittate e sui palloni inattivi.
Contro il Grifo  dovrebbe rientrare sulla sinistra difensiva Jankulovski, con lo spostamento di Favalli centrale con Maldini al posto dello svizzero Senderos. Per fare risultato Ancelotti si affiderà sempre alla coralità offensiva con Kaka e Seedorf, molto lezioso, ma dopo due giornate di panchina Ronaldinho si gioca il posto con l’olandese ,  e Pato  prima punta. Spot o Sport del Milan, dipenderà dalla gamba, dalle ripartenze ,dal gioco a fisarmonica corale del Vecchio Balordo, che dovrà stare attento a non farsi bucare dai lanci lunghi dei piedi buoni rossoneri.