Stampa
06
Apr
2009

CALCIO. IL NAPOLI RITROVATO PAREGGIA CON IL MILAN

Pin It

L'esordio di Donadoni  ex c.t. della Nazionale  al San Paolo non è fulminante, ma Donadoni può guardare con fiducia al futuro degli azzurri che tengono sotto un Milan molle e poco convincente e a bocca asciutta dopo 29 partite consecutive  con gol. Rispetto a Reya,  Donadoni non ha  dato  nulla di nuovo.
Donadoni ha riproposto tatticamente  il 3-5-2 per dare continuità ad un modulo collaudato,  anche  causa delle assenze, nel reparto difensivo,che non hanno permesso al tecnico di poter schierare una difesa a quattro. L’allenatore partenopeo ha  messo in atto qualche particolare accorgimento tattico, come variante ad uno schieramento disposto a zona, ovvero:   ha affidato a Blasi il controllo di Seedorf ad uomo  ed il centrocampista ha attuato una continua ed asfissiante marcatura nei confronti del trequartista rosso nero limitandone, notevolmente, l’apporto e costringendo Ancelotti alla sua sostituzione con Kakà  nei primi minuti del secondo tempo. Blasi squalificato contro la Samp.

Altre  mosse di Donadoni coadiuvato da Bortolazzi in panchina:  Grava e Mannini sulle fasce nel folto centrocampo a cinque; con Zalayeta preferito a Denis, Donadoni regala più potenza e tecnica alla squadra. Il tecnico del Napoli ha opposto  un 3-5-2 molto elastico, in cui benedice la marcatura a uomo. La mossa vincente in Napoli Milan non è stata merito di Donadoni , ma di Mannini  schierato a sinistra al posto di Datolo e restituito al calcio dal Tas in attesa della nuova sentenza, la voglia di recuperare di Mannini è stata determinante contro la lenta difesa del Milan.

Un Napoli ritrovato, quindi? E’ presto per asserirlo ma i presupposti vi sono tutti: maggiore concentrazione, in particolar modo nel reparto difensivo, sviluppo di manovre in linea con il ”credo” dell’allenatore che non prevedono sistematici lanci lunghi dalle retrovia per la punta centrale ma un “dialogo” approntato su passaggi di prima intenzione e veloce circolazione di palla. Donadoni dovrà lavorare affinché  la squadra riesca a finalizzare, in modo migliore, le opportunità favorevoli sotto la rete avversaria  e fare in modo che gli attaccanti azzurri acquisiscano maggiore lucidità, tempestività e decisione nelle conclusioni. Altro aspetto positivo è rappresentato dal  progressivo recupero della condizione psicofisica di alcuni giocatori quali Hamsik .
Al Ferraris contro la Samp Donadoni sarà sempre in emergenza le assenze sono pesanti e importanti: Maggio, Lavezzi,Gargano su tutti.