Stampa
13
Set
2008

CALCIO. LA LAZIO ASPETTA LA SAMP

Pin It

La Lazio ha vinto la prima di Campionato a Cagliari per 4  a 1 , ma non si è capito se è stata vera gloria. La chiave di tutto il successo dei bianco - celesti un calcio di rigore ed una espulsione di un cagliaritano,reo di aver salvato il gol con le mani sulla riga di porta, al 60’ della gara.11 contro 10 gli uomini di Rossi l’hanno fatta da padroni.
Dopo un primo tempo di delirio tattico e sotto di un gol, Delio Rossi è  passato da 4 4 2 al 4 3 3 , spostando Mauri in mediana al posto di Brocchi,nullo l’ex milanista, inserendo Foggia con Zarate e Pandev davanti. La formula è stata aiutata dal pareggio raccontato in precedenza.
Sul 2 a 1 , ci si è messo anche l’allenatore del Cagliari  Allegri, che per recuperare lo svantaggio anche  in inferiorità numerica ha fatto entrare nel giro di 10’ altri  due attaccanti, per la gioia degli avanti  laziali che avendo   praterie di “mirto davanti,ubriacavano gli isolani a suon di gol .
I tre punti avranno  fatto piacere, ma  la Lazio , è  da rivedere: il centrocampo,dai piedi buoni(Matuzalem e Ledesma)  , troppo compassato; Brocchi e Mauri fuori ruolo nel 4 4 2 del primo tempo.
Però sembra  una nuova Lazio rispetto al passato : finalmente  con un portiere Carrizzo e qualche difensore in più, ma tanta la qualità dal centrocampo in su: Pandev su tutti, e ai box c’è anche  Rocchi, dopo il guaio rimediato all’Olimpiade.
A Cagliari è esploso Zarate, cognome conosciuto in Italia per la gioia e merito della GiallapasBand, ma il titolare di tanta attenzione  era il fratello,divoratore di gol di  Mauro Zarate,bomber bianco celeste a Cagliari con due gol.
L’ argentino Mauro  Zarate  ha dimostrato che “sull’isola”, la Lazio,  potrebbe aver trovato un  tesoro:  doppietta contro i sardi, confermata dalla tripletta di metà settimana nella gara di allenamento.
Contro la Samp domenica Delio Rossi dovrà scegliere se riproporre il 4 4 2  o lanciarsi con il 4 3 3, modulo tattico di scuola Zeman,   a Lui tanto caro,  ma ripudiato tante volte per salvare la panchina.
Con questo ultimo modulo ci dovrebbe essere un ballottaggio tra Brocchi e Mauri, e la conferma dei 10/11 che hanno vinto contro il Cagliari.