Stampa
02
Mar
2009

CALCIO. LA SAMP BATTE IL MILAN. ORGOGLIO BLUCERCHIATO

Pin It

Quando ha tentato di risollevarsi, più per meriti della Samp che aveva abbassato il baricentro sul 2 a 0, è stato troppo tardi. Il cuore, la passione dei giocatori blucerchiati sospinti dalla Sud  hanno prevalso.  Partita equilibrata con poche opportunità da una parte e dall’altra, ma la Samp aveva Cassano e Pazzini e il Milan , “modello Carosello” anni 60,  no !

Cassano e Pazzini hanno chiuso la settimana più nera di Ancelotti e il Milan. Cassano ispirato e Pazzini finalizzatore  sono ormai una realtà non solo  blucerchiata. Qualche rimpianto pSamp batte Milan 2 a 1 . La squadra di Mazzarri ha reagito all’eliminazione dall’Europa in modo veemente e si sono presi tre punti utili per lasciare definitivamente  le zone rosse della classifica. 3 punti meritati della Samp contro il Diavolo che danno  continuità alla Doria, successo meritato nonostante la precarietà dei rossoneri in vera crisi e con molti assenti;  alibi  da non fare sentire a Mazzarri dopo tutto quello che  è successo nell’infermeria di Bogliasco.
La differenza tra le due eliminazioni  dall’Uefa sono state che la Samp ha messo dignità ed orgoglio,  il Milan,  rabberciato che si voglia,    no !

Il Milan qer non averli visti con Palombo in Ucraina serpeggiava tra i seggiolini del Ferraris :  il   Ca Pa Pa blucerchiato può fare la differenza con molte squadre. I tre appena nominati Cassano Pazzini e Palombo hanno dato lucidità per tutti i 95’ di giuoco alla squadra e rispetto a molte altre gare vinte al Ferraris in questo campionato per episodi da  “cassanite”,   anche un barlume di gioco. L’effetto eliminazione Uefa  sembra aver fatto svanire psicologicamente molte ansie alla squadra di Mazzarri.

La Samp è cambiata sicuramente a gennaio con l’arrivo di Pazzini, un vero centravanti da area da rigore visto come ha fatto sedere un centrale difensivo(Bonera) della Nazionale di Lippi, ma non è una grossa novità, con Cassano è facile giocare per tanti altri attaccanti.
Cassano Pazzini e Palombo sono l’arma in più della Samp, ma qualche volta  bisogna ricordare anche il vituperato Mazzarri: Cassano non ha mai giocato così bene e tranquillo con nessun altro    allenatore, escludendo Fascetti. Diamo a Mazzarri quello che è di Mazzarri.

La speranza di Mazzarri  su  Cassano e Pazzini è sola una , e il tecnico di Livorno in conferenza stampa non perde  l’occasione di togliersi un sassolino dalla scarpa in modo elegante dicendo: «continuino così fino alla fine, poi ogni anno finisce, c'è il mercato e non tocca a me parlare di queste cose".
Domenica a Bologna altra prova del nove per capire se la Samp è guarita dalla sindrome “tre gare alla settimana”: mancheranno Palombo e Franceschini e Padalino  che andranno in squalifica. La Moviola suille azioni  contestate gol di Cassano(dentro o  fuori)
 E il gol annullato a Pirlo per fuorigioco di Emerson l’ha gia fatta Ancellotti in sala  stampa dando ragione all’arbitro ed all’assistente.