Stampa
17
Apr
2009

CALCIO. LA SAMP CONTRO IL CATANIA IN SICILIA

Pin It

Il Catania l’ultima l’ha persa contro il Torino. Confronto tutt' altro che spettacolare quello tra Torino e Catania che si risolve al fotofinish a favore dei granata.  Zenga si lamenta perché il Catania incassa la seconda sconfitta di misura in trasferta (dopo lo 0-1 a Cagliari) senza sfigurare. Anche se quando si incassano due gol, oltre alla critica bisogna saper fare autocritica. Giocare sempre a chiudere solamente gli spazi agli avversari in trasferta non rende sempre.
Zenga, che gli piace fare il “guru” del calcio deve chiedersi perché il Catania che controllava il match con tranquillità,  inopinatamente si è lasciato sorprendere a pochi minuti dal triplice fischio.
Non è colpa del Torino se  tutta la difesa catanese, imbambolata come se avesse appena ingerito dodici cannoli alla ricotta, e la goffaggine del portiere Bizzarri, «svenuto» al momento del rasoterra del granata Natali  il Toro vince. A tutto ciò bisogna aggiungere nel finale anche la beffa dell’espulsione di Stovini per fallo da ultimo uomo : assenza pesante per gli etnei in vista della visita di Cassano e Pazzini.
La sconfitta (seconda consecutiva) non cambia di molto la posizione del Catania in chiave salvezza, grazie ai risultati negativi delle altre formazioni invischiate in fondo alla classifica (Lecce e Bologna), anche se riduce il margine dal terzultimo posto, adesso ad 11 punti.

Zenga in questo campionato ha cambiato molti moduli e formazioni e quando i risultati  gli andavano bene diceva che era uno schema per non dare punti di riferimento agli avversari e tenere sulla corda tutti i suoi i giocatori, ma lla lunga non avere uno schema tattico alla 32ma giornata di campionato e i giocatori che cambiano sempre ruolo ha messo in confusione la rosa etna.

Contro la Samp potrebbe utilizzare, visto nella partita infrasettimanale, un inedito 5 3 2 , per fare una gabbia a Cassano e Pazzini,giocatori che l’Uomo Ragno teme , anche per  all’assenza di Stovini  squalificato.
5 3 2 anomalo, difficile da capire finchè, non lo vedremo in campo con Izco e Tedesco  centrocampisti  d’attacco terzino destro e sinistro.
2 ballottaggi per Zenga : Tedesco o Llama a centrocampo, Morimoto o Paolucci in attacco.