Stampa
03
Ott
2009

CALCIO. NELLA GARA DEL CENTENARIO IL BOLOGNA INCONTRA IL GENOA

Pin It

Il Bologna domenica scorsa, alla  6° giornata di Campionato  ha pareggiato nei  minuti di recupero 1 a 1 in casa della Juventus .  I Felsinei dopo aver battuto nel turno infrasettimanale precedente  il Livorno tra le mura amiche hanno  sistemato la classifica con 6 punti , ottenuti con tre pareggi ed una vittoria.  
Il Bologna al Comunale di Torino non ha pareggiato solamente in zona Cesarini ma con una gara tutta grinta e determinazione  ha prodotto anche tanti palloni gol mettendo in crisi Buffon e la sua porta. La grinta e l’atteggiamento dei ragazzi di Papadopulo  hanno messo in crisi la Vecchia Signora a centrocampo dove  poteva anche avvalersi delle giocate  di  Diego. Marcato assiduamente ad uomo la stella bianconera ,  ha giocato pochi palloni ed è stato sostituito da Giovinco. Il Bologna visto al Comunale di Torino, è bene precisarlo, non è bello da vedersi ma tante volte ciò che conta è la sostanza.Papadopulo l’allenatore rossoblu emiliano  contro la Juventus ha azzeccato anche le sostituzioni : Adailton per Di Vaio e il brasiliano ex Genoa lo ha ringraziato con il gol, per di più  l’assist del gol per Adailton è stato confezionato  da Giovanni Tedesco che aveva sostituito Valiani. Adailton in molti non lo davano per finito, ma  per disperso , ma Papadopulo ha dimostrato ancora di credere nel suo brasiliano, e probabilmente Ada  si metterà in fila per chiedere una maglia da titolare. Il pareggio del Bologna nasce dal gol di Adailton , ma se la Juventus non è riuscita a raddoppiare il gol di Trezeguet avvenuto al 24’ del primo tempo il merito e soprattutto dei due centrali difensivi bolognesi Britos e Portanova, ottime guardie del portiere bolognese   Viviano bravissimi a contenere le stelle juventine: Amauri, Trezeguet, Jaquinta, Diego e Del Piero. La difesa del Bologna è già stata convincente nelle altre gare di questo campionato e il ricordo delle 62 reti incassate lo scorso anno è nel dimenticatoio. Papadopulo, anche se avanzano i Ferrara, i Leonardo è sempre fedele al suo modulo 4 4 2 dove la concretezza la fa da padrone a dispetto del giuoco, ma se il Bologna sarà combattivo come contro la Juventus,  i rossoblu emiliani non perderanno tante gare come lo scorso anno, pur avendo avuto,  Di Vaio  in lotta per la classifica capo cannonieri fino all’ultima giornata dello scorso campionato.

Contro il Grifo domenica nella gara del Centenario del Bologna, Papadopulo fedele al vecchio detto: squadra che gioca bene  non si tocca potrebbe riproporre la stessa squadra che ha ben figurato   contro la Juventus, con Giovanni Tedesco a sinistra nella medianae ballottaggio tra  Valiani e Viggiani sulla corsia di destra.
Tanti i nuovi nel Bologna 2009/2010 Viviano, Raggi, Portanova in difesa, Viggiani,Guana Tedesco a centrocampo, Zalayeta in attacco.