Stampa
22
Set
2009

CALCIO. PENSIERINI SULLA QUARTA DI CAMPIONATO. FUGHETTA DI JUVE E SAMPDPRIA

Pin It

Rileggendo cronache, guardando trasmissioni TV e HL, la quarta giornata di campionato va in archivio accompagnato  con una  vecchia frase  pubblicitaria  imperniata  sul  codice  della strada che iniziava : “Tutto fa brodo”.Tutto fa brodo,  per  giustificare gli errori , le sconfitte e le vittorie dopo la quarta giornata di campionato:  infortuni, il caldo di settembre, i calendari intasati, stremati dalle Coppe, il turnover.
Tutti problemi che si conoscevano in anticipo  (eccetto il caldo) alla fine dello scorso campionato, per tutte le squadre che partecipano alle competizioni Europee.
Il tifoso normale si domanda  perché  Barcellona, Real , Manchester e delle altre  squadre che giocano su i due fronti ,   non pagano la “Sindrome  stremati dalle Coppe” come le squadre italiane ?

Campionato : Samp e Juventus in testa alla classifica.
La Samp in testa alla classifica, si muove a misura di Cassano e Cassano risponde con il suo genio sfornando assist.  Fantantonio si è inserito bene nel 4 4 2 di Del Neri e qualche volta rincorre anche gli avversari.
Ottimo lavoro di Del Neri, lavoro effettuato nei particolari basta vedere le tre reti realizzate da Mannini. Rispetto  allo scorso anno la Doria ha nove punti in classifica, il migliore attacco 10 reti realizzate  in quattro partite.
La Juventus in testa alla classifica. Ferrara il suo allenatore  bravo e fortunato a coprire tutte le magagne della Vecchia Signora attraverso Buffon tornato Superman, aspettando Diego la fantasia e Sissoko il muro davanti alla difesa.

Inter e Milan vincono con  affanno. L’ Inter di Mou, polemico, nervoso , non gli piace inseguire, che adora fare la vittima(l’Italia è il paese giusto per lo Special One) sempre senza un gioco, ma con un insieme di giocatori superiori all’avversario viene salvata da Milito contro il Cagliari.
Inter senza un gioco ed anche con  una preparazione fisica atletica inadeguata: Thiago Motta perso per 45 giorni dai nerazzurri per stiramento muscolare.
Il Principe Milito  realizza sempre Lui i gol
 a qualsiasi latitudine,   ed i compagni gli hanno dato un altro nomignolo: Assassino. Termine coniato da Stankovic , alla fine della partita di Cagliari dove il risultato non è giusto. Agli isolani sarebbe stato stretto il pareggio. 
Il Milan vince, ma non convince  contro il Bologna senza Ronaldinho, non ci voleva il Diavolo per capire che il problema rossonero era “Ronabunny”.
In casa rosso nera   l’ultima  novità: Galliani in versione dj con la musica a tutto volume della Champions per caricare i rossoneri, prima della gare di Campionato.
La Roma si risolleva all’Olimpico nel segno del Totti, dopo che in settimana Ranieri aveva dichiarato: “ anche i sassi sanno come gioca Totti”.
La vittoria dei giallorossi  contro la Fiorentina è  vera gloria, o merito della Viola rimasta a Lione, malata cronica dei suoi problemi psicologici.

Le altre notizie  della 4° giornata di Campionato. 
Saltata  la prima panchina in  Serie A: Gregucci dell’Atalanta,  dopo 4 sconfitte consecutive, al suo posto Conte ex Bari.In settimana ci sarà il primo dossier del Campionato giunto alla sua 4°  giornata  contro gli arbitri presentato dal Palermo, mai così in basso i siciliani  in classifica da quando sono risaliti in Seriea nel 2004.
Il record dei cartellini gialli è per Daniele Conti(4) , figlio di Bruno, uno per partita , e sarà squalificato nella 5° giornata di campionato
Per tutte le altre squadre , buoni i punti incamerati da Chievo,Bari e Parma,Catania e Lazio per muovere la classifica ,  e   “Tutto fa brodo”per giustificare gli sbalzi di rendimento.
Preoccupante che nessuno  cerchi  di porre rimedi all’imbarazzante modestia del campionato  iniziato  giocando  male  con un unico obiettivo: il risultato.

Per finire il Genoa che perde a Chievo. Gasperini ha largheggiato con il Turnover, probabilmente sbagliando,  e i Processi del Lunedì dei vecchi tromboni, su TV,Radio e giornali,  sono andati a nozze.
Importante che la sconfitta contro i clivensi   venga memorizzata a Pegli, dai  tifosi e   non solo dal tecnico rossoblu, e costruirci sopra il futuro del Genoa.
Per consolarsi, i  numeri dicono che il Grifo alla sua prima sconfitta in questo campionato dopo 4 giornate  ha tre punti in più in classifica rispetto allo scorso campionato.
Il Genoa di Gasperini esiste sempre.
L’infittirsi del calendario dirà se il Vecchio Balordo sarà colpito dalla Sindrome dell’E.L.
In Genoa Juventus ed Udinese Genoa,  le prossime due partite in programma,    ci sarà da scoprire se la sconfitta del Genoa al Bentegodi è solo colpa del Turnover.
Gli arbitri in queste  prime giornate di Campionato vittime del complesso sulla valutazione dei falli da giuoco voluta da Collina e dalla sua Commissione, ad inizio stagione.
La richiesta di non fischiare”i mezzi falli” per non fermare e rovinare il giuoco sta creando disagi e problemi alla categoria arbitrale.

                                                          Lino Marmorato