Stampa
22
Ott
2008

CALCIO. SAMPDORIA A BELGRADO, 21 I GIOCATORI CONVOCATI DA MAZZARRI

Pin It

La Samp a  Belgrado.Mazzarri ha convocato 21 giocatori, la formazione blucerchiata sembrerebbe bella è fatta, ma il tecnico blucerchiato ci penserà due volte prima  di annunciarla. La partita  tecnicamente sul campo e difficile anche se il Partizan di Belgrado dovrebbe avere assenze importanti: il brasiliano Moreira,  Nedad Djordjevic, e Sikimic, ma quello che preoccupa  sarà il contorno che ci sarà ai margini del terreno di gioco e il clima che sarà trasmesso ai giocatori serbi. Mazzarri  conosce benissimo
il  calendario blucerchiato dei prossimi  dieci giorni : Partizan,  Bologna,  Roma e Torino e cercherà di fare delle scelte, anche se il Turnover è una parola quasi sconosciuta in casa blucerchiata, almeno che non  si voglia ricorrere alla Primavera, ma tra i convocati per la trasferta in terra serba ci sono solamente :  Kristic e Marilungo. 
I campioni serbi sono tornati in Europa dopo la squalifica  dell’agosto del 2007.
A Mostar pur vincendo per 6 a 1 i famigerati ultras serbi i  “Grobari”, tradotti in italiano  “scavatori di tombe”, misero a ferro e fuoco la città.

Il Partizan Belgrado gioca con il classico 4 4 2 , hanno già disputato in questa stagione due preliminari di Champions  league, eliminando al primo turno l’Inter Baku, ma perdendo il secondo con i turchi del Fenerbakce; al primo turno di Coppa Uefa hanno eliminato i rumeni del Timisoara.
In questo inizio di campionato si sono messi in luce Tosic, nazionale serbo under 21 che gioca sulla corsia di sinistra,specialista nei calci da fermo;  le altre  sorprese  del Partizan sono:  Bogunovic,giocava in serie B serba    e Radoslav Petrovic,gigante di un 1.95 proveniente dalla  serie C serba del 1989, ma subito convocato in nazionale under 21, centrocampista.
Il centrocampo è nei piedi di un brasiliano Juca, l’attacco in quelli di un senegalese Lamine Diarra.
L’ultima partita di campionato il Partizan  ha giocato male pareggiando  contro lo Javor squadra provinciale salita in serie A lo scorso anno; ma i cuori dei tifosi del Partizan  volano alti  dopo aver battuto nel derby l’odiata Stella Rossa,orfana di Zeman,  distaccata in classifica di 11 punti.
Il Partizan Belgrado punta decisamente alla qualificazione alla fase successiva di Coppa Uefa e confida nel fattore campo  per riuscirvi sono certi  di avere il calendario dalla loro parte;  allo Stadio dell’Esercito di Belgrado  oltre la Samp scenderà al terzo turno lo Standard Liegi , il calendario che avrebbe voluto  Mazzarri.
Per i nostalgici l’Inno del Partizan Belgrado è sulle note di Bandiera Rossa.