Stampa
02
Dic
2008

CALCIO . SAMPDORIA A LIEGI IN CASA DELLO STANDARD. AL RITORNO IL DERBY

Pin It

La Sampdoria intorno alle ore 13  è atterrata a Liegi, dove domani sera alle 20.45  affronterà i padroni di casa dello Standard nel match valevole per la quarta giornata del girone C di Coppa Uefa. Tra   convocati non ci sono Palombo rimasto a casa per preparare  al meglio il Derby e Mirante sempre alle prese con l'influenza. Convocati da Mazzarri Fiorillo e Negretti portieri della Primavera. La gara sarà tramessa dalla 7. Arbitrerà il francese Chapron .In Serata rifinitura su campo dello Standard .
Genoa:   Ripresa dei lavori  al Pio Signorini. Rientrato in gruppo Modesto, lavoro differenziato per Modesto e Roman.Sculli uscito anzitempo dall'allenamento pomeridiano per una botta, ma nulla di preoccupante.Domani allenamento con porte aperte;  Giovedi e Venerdi Sabato porte chiuse al Signorini. Nessuna conferenza stampa verrà rilasciata dai giocatori prima della stracittadina di domenica  prossima.Venerdi parlerà Mister Gasperini.  Oggi e domani orario 9-12-15-19 vendita degli ultimi biglietti di Nord ai ritardatari presso gli Uffici Lato Tribuna. Da giovedì, dopodomani, saranno in vendita, al Genoa Store (dalle 15), le maglie celebrative, in edizione limitata, di miti della storia rossoblù come Walsingham (1912-1913), Santamaria (1924-1925), Da Pozzo (1963-1964) e Meroni (1963-1964). Rientrato in Italia dal viaggio in Sudamerica Fabrizio Preziosi.

Mazzarri e la Samp sono partiti per Liegi portandosi sul volo charter la sindrome da Derby. Il tecnico blucerchiato avrà visionato i video della squadra belga e al netto di  Cassano ci potrebbero alcune differenze tra i blucerchiati e i rouges specialmente nel loro impianto calcistico. In accordo con la Società , domani Mazzarri presenterà  un'ampio turnover anti derby e in campo dovrebbero scendere:  Bonazzoli,Fornaroli,Dessena,Ziegler e Bottinelli e altri 5 titolari da scegliere tra quelli meno affaticati. Il ragionamento di Mazzarri e della Società non fà una piega la partita non sarà decisiva per l'esito finale del girone C di qualificazione ai sedicesimi di Coppa Uefa, solamente una vittoria in casa dello Standard avrebbe dato la quasi matematica certezza di una qualificazione, ma anche a sette punti in classifica probabilmente bisognerà fare i conti con le altre differenze: gol segnati , differenza reti, con la speranza che non debba intervenire il famoso punteggio del Ranking Uefa che vedrebbe la Samp soccombere con tutte le squadre del suo girone. Mazzarri e la Samp hanno deciso di dare la precedenza al Derby e di giocarsi la qualificazione al Ferraris il 18 dicembre contro il Siviglia: partita da vincere a tutti i costi.  Occorre  "non dire mai"  nel calcio,  perchè  la Samp del turnover di Bonazzoli e Fornaroli ha sempre vinto in Europa con il Kaunas e con il Partizan di Belgrado.

Gasperini alla ripresa dei lavori avrà preparato psicologicamente i suoi ragazzi al derby , con la sua schiettezza,  avrà detto che i 6 punti "lordi"  di vantaggio nei confronti della Samp non devono significare nulla.  Avrà spiegato che il Genoa contro la Samp vedrà passare davanti a sé  il suo momento e non coglierlo potrebbe avere delle conseguenze; cadute psicologiche, e probabilmente  avrà fatto il paragone con la Lazio prima e dopo dell'ultimo  Derby sotto il Cupolone.
Domani ancora allenamento a porte aperte con partitella in famiglia e il Gaspe non farà vedere nulla in previsione della sfida con Mazzarri.

Il tecnico di Grugliasco negli allenamenti di giovedi,venerdi e sabato a porte chiuse studierà  qualcosa per imbrigliare il 3 5 2 di Mazzarri. Gasperini in serie A e in particolare in corso di questo campionato ha sempre plasmato il Genoa sull'avversario di turno. Ha fatto vedere difese a tre e a quattro giocatori e nel tridente d'attacco esterni di centrocampo(Mesto e Rossi) e attaccanti (Palladino). Qualcosa studierà  il Gaspe avendo a disposizione quasi tutti i titolari, qualcosa che abbia un'atteggiamento attivo e  coordinato in tutti i reparti ed  in tutte le fasi di giuoco quella difensiva e quella offensiva.