Stampa
23
Feb
2009

CALCIO. SAMPDORIA ATALANTA 1 A 0 VITTORIA IMPORTANTE

Pin It

Sampdoria Atalanta 1 a 0. Importante vittoria in chiave salvezza per la Sampdoria. Avevamo finito il pezzo di Juventus Samp la scorsa settimana con una frase: La Samp contro l’Atalanta si gioca una “matta" importante per il suo campionato:  con i due “pazzi” l’operazione può succedere. Tutto è  avvenuto . L'invenzione di Cassano e il gol di Pazzini(quarto con la maglia blucerchiata), pesante da tre punti;   le qualità migliori della Sampdoria,mancate  contro il Metalist,  tornano nell'1-0 sull'Atalanta e consegnano ai blucerchiati il quinto risultato utile consecutivo.

L'Atalanta invece non riesce a dare continuità ai risultati in casa. C’è molto del suo allenatore Del Neri nell’ennesimo flop orobico in trasferta: non si fida della squadra che gioca tra le mura amiche e per l’ennesima volta ripropone un centrocampista di quantità al posto di Valdes:  risultato negativo confermato per la nona volta in campionato in trasferta.

Un’  altra mossa sbagliata  di Del Neri non dando profondità alla sua squadra, per   levare spazio e fiato a Palombo marcando  strettamente le sue ripartenze con Doni e Floccari i suoi attaccanti, ma non facendo  i conti con Cassano,  che contro l’allenatore raccontato nel suo libro alla “Cassano”, prende la Samp per mano facendo  il regista con più mobilità.
La partita non sarà stata bella , ma rispetto al passato la squadra di Mazzarri ha fatto il suo dovere mettendo da parte il fioretto, e i difensori e il centrocampisti hanno incarnato bene lo spirito dei gregari, affidandosi al genio di Cassano e al fiuto di Pazzini.

Questi  tre punti conquistati avvicinano la Samp al centro classifica e che gli permettono di superare anche l’Udinese sono una buona medicina per la squadra di Mazzarri, senza dimenticarsi ,pensando solo al risultato, che  la difesa e il centrocampo blucerchiato  a tratti stentano.

La prestazione della Samp è da apprezzare anche sul piano caratteriale ritrovato in una gara da vincere per non cadere solo in classifica , ma anche in depressione.
Gli ultimi sei minuti di recupero della partita hanno spaventato tutti i presenti al Ferraris, ma al calo fisico preventivato dopo la gara di Coppa ,Palombo e compagnia hanno reagito con caparbarbietà, aiutati  dalla Sud che ha perdonato gli errori dettati dalla paura di pareggiare.