Stampa
08
Mag
2009

CALCIO SAMPDORIA E GENOVA VERSO LA TRENTACINQUESIMA DI CAMPIONATO

Pin It

A Bogliasco tra Coppa e gara di Campionato con la Reggina, anticipo della 35ma giornata. Previsto un'ampio turnover da parte di Mazzarri, sicuramente non ci saranno Lucchini e Sammarco che continuano a fare un lavoro differenziato con la speranza di averli a disposizione con la Lazio nella Finalissima. Sempre bocche cucite al Mugnaini di Bogliasco. A ritmo serrato prosegue la vendita dei tagliandi per la partitissima dell'Olimpico. Sampdoria Reggina sarà arbitrata da Trefoloni di Siena.

A Pegli allenamento a porte chiuse, pochi i dubbi di Gasperini
sulla Formazione da mandare in campo contro l'Atalanta domenica prossima.Mesto oggi ritorna in gruppo. Assenti per squalifica Thiago Motta e Ferrari, Olivera e Paro per infortunio.Potrebbe rientrare nei ranghi come numero dodici Scarpi dopo l'operazione al menisco della gamba sinistra.
Atalanta Genoa sarà diretta da Rosetti di Torino.

Mazzarri con la testa alla Finale di Coppa Italia e il cuore alla Reggina, l’anticipo della 35ma giornata di Campionato in programma al Ferraris sabato alle ore 18. Con il Cagliari dopo la semifinale con l’Inter e il Derby della domenica successiva utilizzo un corposo turnover cambiandone sette.
In casa blucerchiata la parola d’ordine “vogliamo onorare il campionato”. Ma contro il suo passato bellissimo amaranto farà un’altra abbondante turnover. Salteranno la sfida con la Reggina sicuramente Lucchini e Sammarco , con la speranza di recuperarli per la Finalissima. In porta dovrebbe giocare Mirante e la difesa a tre potrebbe essere composta da Stankevicius Gastaldello , Accardi , ma potrebbe esserci anche Ferri che ha recuperato dall’infortunio della scorsa settimana.
A centrocampo riposo anche per Franceschini e Pieri i due che hanno giocato di più in questo campionato. Chi dovrebbe giocare quasi sicuramente a dirigere i compagni, da destra a sinistra Padalino, Del Vecchio Dessena e Ziegler è il Capitano Angelo Palombo. In attacco ci sarà sicuramente Marilungo , chi sarà il suo compagno Cassano o Pazzini.Con Cassano farà la prima punta e cercherà la profondità in area calabrese, con Pazzini la seconda punta.

Oggi sul Corriere dello Sport c’è un’intervista di Mazzarri a pagina intera:Mazzarri ha ribadito i concetti espressi tante volte ma a precisa domanda sulla Samp da alti e bassi il tecnico blucerchiato è stato perentorio:”La nostra annata va inquadrata ad ampio raggio. E non dimentichiamo i tre parametri: budget e ingaggi, la rosa a disposizione, gli investimenti e le cessioni. Questo va tenuto in considerazione sulla griglia di partenza”. In seguito ha ribadito per l’ennesima volta in concetto della partecipazione alle tre competizioni: percorso da pagare in Campionato.
A questo punto la domanda dell’uomo della strada e del tifoso della Samp, dopo aver partecipato nell’era Garrone a 4 competizioni dell’Uefa , non si poteva fare qualcosa di più, se non in qualità, per non distruggere il modello della Doria:equilibrio nei conti ,conseguentemente un obiettivo sportivo, in quantità ? .Mazzarri a Luglio ha fatto queste richieste alla Società ?
Mazzarri ha fatto tante cose buone alla Samp, la rigenerazione di Cassano su tutte, ma adesso contro la Lazio Mercoledì prossimo ha la “matta” per salvare la stagione, facendo vedere contro Delio Rossi lo sfruttamento del suo dogma: il “vantaggio dell’idea”, la chiama così la sua filosofia calcistica , mettendo in campo una squadra più propensa ad offendere che a difendere con una difesa a tre ed anche ballerina.

Gasperini continua a volare tra un complimento ed un altro. L’ultimo è di Lippi sulla rosea di oggi.
Il tecnico della Nazionale ha detto : “ Gasperini , su tutti. Il Genoa è bello , aggressivo con tre punte. Tutti partecipano alla doppia fase in attacco e in difesa, ci sono schemi ed organizzazione, più un turnover intelligente, che fa sentire tutti importanti”. La fotografia del Grifo del Campionato 2008/2009.
Contro l’Atalanta ,viste le squalifiche di Ferrari e Thiago, considerato che Mesto fino ad oggi non si è ancora allenato una volta con i compagni, il turnover di Gasperini sarà difficile.
Squadra quasi bella e pronta con un solo dubbio sulla corsia di sinistra a centrocampo Mesto se recupera o Modesto ?
In campo la difesa under 21 rossoblu con SoKratis Bocchetti anche se ha il setto nasale rotto ricordo del Derby, e Criscito , a centrocampo Rossi, definito da Gasperini il vero Grifone, Milanetto Juric, che giocherà anche se ha subito un pestone al dito mignolo di un piede e il ballottaggio; in attacco Sculli , Milito che si gode un’intervista a pagina intera sul Corriere della sera, definito “riparte da Bergamo dopo il derby, all’antica, partendo con la quantità Principe Operaio” e Palladino, ritornato Palladniho, dopo aver giocato 18 gare consecutivamente.
Pronto Jankovic nella ripresa, il Grifo per cercare di finire l’avversario con la qualità: tattica riuscita e bene nelle altre gare vinte in trasferta.
L’unico errore che non devono fare i rossoblu quella di pensare ad un’Atalanta in costume da bagno.
Dopo Bologna non dovrebbe più succedere, il Genoa con il suo quarto posto e la Vittoria dei suoi Baby in Coppa Italia Primavera, sta dimostrando di essere una squadra, con alle spalle una società.