Stampa
09
Mag
2008

CALCIO SAMPDORIA. GLI AFFONDI DI MAZZARI LASCIANO IL SEGNO

Pin It

Un vecchio proverbio dice “patti chiari, amicizia lunga”. In molti si   interrogano delle esternazioni di Mazzarri di Martedì scorso e piano piano si arriva al nocciolo. Il tecnico livornese avrà anche delle sirene , vorrà anche un’ aumento d’ingaggio dopo l’ottimo campionato blucerchiato, di per sé tali questioni potrebbero restare innocue, se i programmi e le strategie di tecnico e società coincidessero in tutto e per tutto.  Queste strategie  di intenti,fino alla e parole di Mazzarri sembravano  corrispondere alla realtà, come del resto confermato dalle parole di stima espresse dal mister nei confronti di Garrone , di Marotta , e ai tifosi  blucerchiati, e contraccambiate in parecchie occasioni.
Qualche screzio in passato c’era stato ma non da turbare le ultime giornate di campionato sampdoriano, ufficialmente in Coppa Uefa con due settimane d’anticipo: la partecipazione all’Intertoto passato, il calciomercato mercato dello scorso anno con  la preferenza di Mazzarri per Caracciolo o l’arrivo di Cassano a sua insaputa, ma particolarmente il tecnico toscano era rimasto male perché  la dirigenza non si era operata per fare arrivare qualcuno dei suoi fedelissimi (Pavarini,Vigiani,Modesto,Alessandro Lucarelli )su tutti.Tutto passato non solo per i risultati perché  Mazzarri è anche riuscito a far crescere Cassano dal punto di vista di rendimento e di disciplina.
Mazzarri, si è portato avanti con il lavoro , anche alla luce delle  voci di calcio mercato,  per continuare a lavorare con la Samp, anche se avrà le sirene di Napoli, Lazio e Palermo, che  oltre un  ingaggio più alto gli  allestirebbero squadre competivie chiede alla Samp  la conferma del pezzi pregiati e migliori   (Cassano,Campagnaro,  Accardi,Palombo,Maggio,Sammarco e Bellucci), e si attende un potenziamento della rosa consapevole della politica di contenimento dei costi sempre perseguita dalla Società.

Mazzarri non ha voglia si aspettare il 2010 ,quando saranno divisi equamente i diritti Tv, vuole subito competere con le 4 sorelle e si affiderà nuovamente a Marotta. Se l’a.d. ci riuscirà nuovamente con le sue strategie coraggiose ed ammirevoli, il rapporto tra Mazzarri e la Samp è destinato a durare nel tempo, anche se le parole di Mazzarri a freddo hanno lasciato il segno nella proprietà.