Stampa
07
Feb
2009

CALCIO. SIENA CONTRO SAMP AL FERRARIS

Pin It

Il Siena nell’ultima giornata di Campionato ha perso in casa con il  Lecce per 2 a 1 .Brutta caduta dei toscani. Sconfitta bruciante sul piano del risultato , ma non a livello di gioco.La squadra di Giampaolo anche dopo le due sconfitte consecutive con il Cagliari e il Lecce ha  dimostrato di meritare applausi per il gioco;  il rischio di scivolare sempre più giù  in classifica(25 punti ) tra i complimenti , è dietro la porta.

Giocare bene e non segnare non fanno classifica. I l Siena paga,fino alla 22ma giornata di campionato,  la mancanza di peso  e di precisione davanti, i  suoi 16 gol realizzati ne sono la dimostrazione.
Sul finire del calciomercato intorno alle 19 Lunedi scorso il Siena ha fatto un colpaccio in attacco, grazie al Torino che ha regalato un giocatore in prestito ad una diretta concorrente nella zona bassa della classifica, ingaggiando Amoruso in prestito.

Mister Giampaolo fino adesso ha sempre giocato con il 4  3 1 2 , ma con l’arrivo di Nick Amoruso potrebbe cambiare formula davanti con Maccarone e Kharja, abile il marocchino  anche in fase difensiva a proporsi sulla linea dei centrocampisti,  alle spalle del nuovo arrivato: Amoruso. Il centrocampo a tre dei senesi patiscono se non vengono aiutati dagli esterni difensivi e dal ripiegamento di qualche attaccante.

Contro il Lecce mancava Galoppa ,che rientrerà da squalifica contro la Samp, e la sua assenza si è fatta sentire, non per la quantità, ma per la qualità dei suoi lanci di 30/40  metri ad innescare i piedi buoni del Palio calcistico senese: Maccarone  e Kharja.

Il più in forma del Siena è Zuniga, un martello sulla corsia di destra. L’innesto di Amoruso, abile nello scambio  di pallone ravvicinato ed a far salire la squadra con le spalle alla porta,     potrebbe risvegliare  Maccarone, in letargo in questo campionato;  non tanto per la forma fisica ma per la scarsa predisposizione dei suoi compagni d’attacco, Frick,Calaio e Ghezzal a darsi del Tu con il pallone.
La difesa gira su Portanova e il nazionale portoghese Brandao sulle corsie esterne Zuniga  e Del Grosso, in porta il recuperato Curci che stava deprimendosi con la Roma alle spalle  dei portieri brasiliani.