Stampa
18
Apr
2008

CALCIO. SIENA E COPPOLA CONTRO IL GENOA

Pin It

Difficile raccontare l’ultimo pareggio del Siena in campionato in casa della Lazio. Troppo brutto questo X  a 6 giornate dal termine. Lazio Siena una partita dal menù di fine stagione, squadre che si sono sciolte al sole e ponentino romano, risolta da due errori delle proprie difese.Il Siena è quasi salvo,Mister Berretta ha fatto fino adesso un buon lavoro, ma il gioco e la fantasia sono stati  praticamente assenti tra i senesi.
Il Siena non ne anche approfittato delle 7 riserve schierate dalla Lazio, con la mente rivolta alla semifinale di Coppa Italia contro l’Inter.

I toscani hanno interrotto la crisi del gol in trasferta  grazie al  paperone del portiere Muslera dopo 358’, inanellando l’undicesimo risultato positivo che è valso la quasi  salvezza con 18 punti incamerati.
Il Siena durante queste gare positive è stata brava ad approfittare delle amnesie collettive degli avversari, non centrando mai la vittoria ma facendo muovere la classifica, con molti pareggi.
L’allenatore Berretta utilizza sempre il modulo 4 3 1 2  ma in modo diverso lasciando in panchina  la fantasia di Locatelli e Forestieri, El Topa ancora mezzo rossoblu.

Contro la Lazio ha proposto un centrocampo composto da Galoppa Vergassola e Coppola , con   Karhja alle spalle di Maccarone e Frick in attacco.  Il centrocampo dei senesi ha rotto molto il gioco ma in fase di costruzione è stato nullo. Berretta quando è andato sotto il gol di Mutarelli  ha cercato i rimedi facendo entrare Codrea e Locatelli ma i risultati sono stati scarsi.

Contro il Genoa memore della gara di andata Mister Berretta vorrebbe  riproporre Locatelli, che ieri non ha partecipato alla partita amichevole per problemi all’anca, dietro le punte Maccarone  e Frick. Il dubbio se giocherà con  Galloppa  a centrocampo per utilizzare i suoi lanci lunghi e mettere in crisi la difesa del Genoa come all’andata, 3 reti in 23 minuti di gioco, , oppure consapevolmente sapendo di non trovare davanti un altro Genoa in versione “Chi l’ha visto”, con un centrocampo più corposo con Vergassola Codrea e Coppola, ex con il dente avvelenato nei confronti di Gasperini.