Stampa
02
Dic
2006

CALCIO TRIESTINA SPEZIA UNA PARTITA DIFFICILE PER LA SQUADRA LIGURE

Pin It
La triestina è uscita dal campo di Bari sabato scorso, con le piva nel sacco. Ha colpito un palo e una traversa, il risultato buono lo ha fatto il Bari pareggiando 0 a 0 con gli alabardati. Il ruolino di marcia degli uomini di Agostinelli, dice che fuori casa, è imbattuta da sette mesi, e in casa hanno totalizzato 2 vittorie 2 sconfitte due pareggi,pareggiando i gol fatti e subiti 4.

Il gioco preferito della Triestina è il contropiede, molto ficcante ,ben messo in campo in tutti i reparti,tutto ciò non succede al Rocco di Trieste.

Tra le mura amiche fa fatica a trovare il bandolo della matassa, quando le squadre avversarie si chiudono, la più bella gara l’hanno fatta contro la Juve.

L’altro difetto dei rossi di confine è che Piovaccari e Graffiedi le due punte del 4 4 2 di Agostinelli si picchiano con il gol.

La difesa è esperta con Mignani al centro e spazzare,Pivotto e Pesaresi, il centrocampo gira tutto intorno ad Allegretti. Squalificato Marchini. Ad Agostinelli non mancano le riserve , davanti puo’ disporre di Eliakwu e Kriazis.

Partita da meno 1 in classifica dopo 13 giornate, hanno collezionato 20 punti,non per caso.
Per Soda sarà dura la trasferta al Nereo Rocco, lo Spezia deve subito assorbire la sberla del Modena di sabato scorso. Guidetti in forma nell’amichevole di metà settimana, Soda spera di recuperare qualche infortunato illustre,l’importante non sbagliare il giusto approccio alla gara,
Mister Soda, dovrà approfittare della difficoltà degli avversari nel creare gioco.

Lino Marmorato      www.nostalgia.it